facebook rss

Due ovuli di eroina nello stomaco:
pusher finisce in carcere

ANCONA - Arrestato dalla polizia un 50enne della Tanzania, arrivato in città con un treno. Sceso, si è diretto verso un'area verde nei pressi di piazza Rosselli ma è stato scoperto dagli agenti della Squadra Mobile. Sotto sequestro, un etto e mezzo di droga
Print Friendly, PDF & Email

Gli ovuli contenenti eroina e sequestrati dalla polizia

Due ovuli contenenti complessivamente circa un etto e mezzo di eroina.
Ad arrestare l’uomo, un 50enne della Tanzania irregolare sul territorio, sono stati i poliziotti della Squadra Mobile dorica.
Gli agenti hanno accertato che lo straniero, con precedenti penali, era arrivato ieri ad Ancona con il treno. Sceso, si è quindi diretto a piedi per raggiungere un parchetto lungo la Flaminia e, nascosto dalle siepi e quindi da sguardi indiscreti, ha cercato di disfarsi degli ovuli.
Individuato e bloccato dagli agenti che lo stavano pedinando a distanza, dopo un vano tentativo di fuga, è stato raggiunto e bloccato. Sottoposto ad un controllo più rigoroso, è stato lo stesso 50enne a riferire di aver nascosto la sostanza stupefacente ingoiandola.
Accompagnato al pronto soccorso è stato sottoposto ad alcune radiografie che hanno confermato la presenza dei corpi estranei dopodiché è stato avviato il protocollo sanitario finalizzato all’espulsione degli ovuli.
L’attività investigativa degli investigatori della Squadra Mobile ha avuto la meglio, permettendo così di sequestrare la droga suddivisa in 2 ovuli di cellophane termosaldati, per un peso complessivo di 148 grammi.
Visti i gravi indizi emersi a suo carico, l’uomo è stato dichiarato in arresto dai poliziotti e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria dorica, nel carcere di Montacuto, in attesa di convalida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X