facebook rss

Tavolo al Mise per Elica,
lavoratori in sciopero
nel giorno del vertice

FABRIANO - A sostegno della delegazione sindacale trattante Fim, Fiom e Uilm il 1 ottobre hanno proclamato 3 ore di stop al lavoro per ogni turno negli stabilimento di Mergo e Cerreto d'Esi
Print Friendly, PDF & Email

Il presidio degli operai Elica di questa mattina sulla Sp 9

 

Il Coordinamento Fim – Fiom e Uilm si è riunito in preparazione dell’incontro per la vertenza Elica che si terrà in videoconferenza alle ore 15 del 1 ottobre con azienda ed Istituzioni. In particolare si è ribadito come il tavolo tecnico, pur non avendo raggiunto un risultato positivo nel riportare produzioni atte a saturare l’intero organico dei due siti produttivi di Cerreto e Mergo, ha evidenziato alcune peculiarità che se supportate da un intervento di sostegno alla competitività potrebbero avvicinare le parti, che ancora sono su posizioni molto distanti. «E’ fondamentale adesso che il ruolo delle istituzioni si manifesti con impegni concreti atti a favorire il reshoring di produzioni dalla Polonia, così come è indispensabile che l’azienda faccia il massimo sforzo affinché ciò avvenga, dopo le disponibilità annunciate. – scrivono in un comunicato i rappresentanti di Fim, Fiom e Uilm – Il primo ottobre rappresenta per noi un passaggio di vitale importanza per comprendere anche le tempistiche future di una vertenza che ormai si protrae da 6 mesi. Per sostenere la delegazione trattante all’incontro, il Coordinamento unitario dichiara 3 ore di sciopero per ogni turno lavorativo nella giornata del 1 ottobre da effettuarsi con modalità che saranno comunicate dalle Rsu dei 2 siti». Nella mattinata, sarà organizzato un incontro stampa fuori ai cancelli dello stabilimento di Mergo alle ore 11 con presidio delle lavoratrici e dei lavoratori in sciopero.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X