facebook rss

Topo d’auto a 76 anni:
arrestato per furto e resistenza

ANCONA - Il ladro aveva già forzato la portiera di una vettura e stava cercando di avviarla collegando i fili sotto al cruscotto quando sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile
Print Friendly, PDF & Email

Un controllo dei carabinieri al Piano (Archivio)

A 76 anni ha forzato la portiera di un’auto parcheggiata lungo via Giordano Bruno per rubarla, ma il fratello del proprietario si è accorto e ha chiamato subito il 112.
E’ successo nella mattinata di ieri al Piano. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Ancona. Arrivati sul luogo, i militari hanno individuato l’auto al cui interno era già seduto l’anziano, un cittadino francese senza fissa dimora.
Avvicinatisi, l’uomo aveva già manomesso il cruscotto e stava chinato nel tentativo di avviare la vettura collegando i fili come si vedeva nei vecchi film.
Accortosi dei carabinieri che gli hanno chiesto i documenti, il 76enne ha dato però in escandescenza colpendo i militari. L’uomo è stato successivamente bloccato e arrestato con le accuse di furto e resistenza a pubblico ufficiale. All’interno dell’auto aveva inoltre già messo due borsoni personali.
Portato alla caserma della Montagnola, questa mattina è stato processato per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà.
Il servizio svolto ieri dall’Arma, si colloca nell’ambito di controlli ad ampio respiro che hanno visto impegnati i carabinieri in tutta la regione con servizi mirati, in via prioritaria, al controllo delle attività di vendita di precursori di esplosivi e fitofarmaci, con il coinvolgimento dei militari dell’organizzazione Forestale e Speciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X