facebook rss

Giubileo nazionale dei trapiantati:
in mostra la Lamborghini della Polizia

LORETO - Alla cerimonia presieduta da mons. Fabio Dal Cin domenica saranno presenti il questore di Ancona e il dirigente del Compartimento Polizia Stradale per le Marche. Si potrà ammirare il mezzo con cui la Polstrada effettua il trasporto di organi o di materiale ematico
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Domenica prossima, 3 ottobre, a Loreto  si terrà il Giubileo nazionale dei trapiantati italiani organizzato dalla Ato Marche, Associazione per i trapianti di organi, cellule e tessuti, al quale è stata invitata la Polizia di Stato anconetana. Nella città mariana arriveranno (nonostante il difficile momento del Covid) dalle Marche e da altre Regioni Italiane circa 230 pellegrini. Da menzionare la particolare devozione del Casertano, Michele Casapulla, di anni 47, trapiantato di rene, che, partendo da Assisi, marcerà fino sulla Piazza della Madonna di Loreto, per il Giubileo dei Trapiantati, sottolinea Andrea Vecchi, presidente del Forum Nazionale Trapianti e Presidente Associazione Trapiantati delle Marche.

L’evento, concernente la donazione degli organi e i trapianti, sarà celebrato, per concessione dell’arcivescovo delegato pontificio, monsignor Fabio Dal Cin, presso la basilica lauretana con una messa in favore delle persone trapiantate, dei loro familiari e dei medici ed operatori del trapianto, trasmessa dalla televisione vaticana per gli altri fedeli che non prendono parte al pellegrinaggio. Per l’occasione sarà presente la Lamborghini “Huracan” con la quale la Polizia Stradale effettua il trasporto di organi o di materiale ematico. Tra i servizi svolti dalla Polizia Stradale, infatti, vi è anche quello delle staffette sanitarie e del trasporto di organi e tessuti destinati ai trapianti immediati. Grazie alle sue prestazioni, la Lamborghini si presta ad assolvere a questo importante compito, riducendo i tempi di trasporto sempre nella massima sicurezza. A rappresentare la Polizia di Stato vi saranno il questore di Ancona e il dirigente del Compartimento Polizia Stradale per le Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X