Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

«Barbara tra i paesi dell’Anconetano
con una percentuale di vaccinati
inferiore alla media nazionale»

ANALISI - Il sindaco Riccardo Pasqualini traccia un bilancio degli effetti della pandemia dall'origine a oggi, spiegando che i vaccinati dal 5 ottobre a ieri nella sua comunità sono passati dal 77,9% al 79,2% (+15 persone). «Siamo Covid free ma siamo uno dei 14 Comuni della provincia con il dato ancora inferiore all'80% di popolazione che ha ricevuto almeno la prima dose»

 

«Premesso che a tutt’oggi nel Comune di Barbara non ci sono persone in quarantena né tanto meno positive, dai dati elaborati dalla Regione Marche ed altri dati rielaborati da inizio “pandemia” (marzo 2020) emerge che al 5 ottobre scorso risultavano non ancora vaccinate 266 persone mentre ad oggi (ieri per chi legge, ndr) ne risultano 251 da cui chiaramente si evince che si sono vaccinate 15 persone.

Il sindaco Riccardo Pasqualini

La percentuale dei vaccinati è quindi passata dal 77,9% al 79,2%. Ma siamo uno dei 14 paesi della provincia di Ancona con una percentuale ancora inferiore all’80% e alla media nazionale con ciclo vaccinale completato pari all’ 81,63% e al totale di vaccinati almeno con una dose pari all’ 85,80%». A parlare è il sindaco di Barbara. In un lungo post pubblicato sulla pagina Fb istituzionale del Comune, Riccardo Pasqualini riepiloga inoltre «i dati totali relativi al nostro Comune rilevati da inizio pandemia fino ad oggi: totale Persone risultate positive 137 pari a circa il 10,50% della popolazione (considerata mediamente di 1300), Di queste 13 decedute per/con Covid 19, alle quali vanno ancora il nostro pensiero e le preghiere. Le persone messe in quarantena sono state 175 pari al 13,46% della nostra popolazione, per un totale di 312 persone direttamente / indirettamente coinvolte con il Covid , pari al 24% della nostra popolazione, in pratica quasi 1 persona su 4. Si tenga conto che dei 137 positivi, ben 126 sono stati rilevati tra il novembre 2020 marzo 2021 – sottolinea ancora il sindaco Paqualini – I numeri sono questi e penso che non sia necessario nessun commento, anche perché ormai ognuno resterà fermo sulla propria “barricata” di Guelfo o Ghibellino che sia. La cosa più importante è che fino al 31 dicembre prossimo possa essere mantenuta e se possibile migliorata, la situazione ad oggi in essere e quindi essere dichiarata la fine dello Stato di Emergenza indipendentemente dal numero dei vaccinati che si raggiungerà».

clicca per ingrandire l’immagine

Secondo il report del 20 ottobre scorso dall’Osseravatorio epidemiologico dell’Ars pubblicato dallo stesso sindaco Pasqualini, nell’elenco dei Comuni della Provincia di Ancona che, come Barbara (79,2%) non hanno ancora raggiunto l’80% della popolazione vaccinata almeno con la prima dose figurano Arcevia (78,06%); Genga (79,2%); Loreto (76%), Mergo (78,6%), Numana (74,3%), Offagna (78,3%), Rosora (76,1%), San Paolo di Jesi (79,1%); Sassoferrato (78,8%), Serra de Conti (77,9%), Sirolo (76,76%), Trecastelli (79,7%).

Tra le 5 città più grandi della provincia invece Ancona, capoluogo di regione, ha raggiunto l’ 80,2% dei vaccinati; Senigallia l’81,6%; Jesi l’80,9%; Osimo l’80,2%; Fabriano l’80% e Falconara l’82%. Tra i paesi con più vaccinati  guidano la classifica dell’Anconetano  Castelleone di Suasa e Ostra Vetere entrambi attestati a quota 86,2%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X