facebook rss

Falconara, chiude il centro vaccinale:
in due mesi somministrate 6mila dosi

L'HUB della Pinacoteca francescana è rimasto attivo fino al 25 febbraio. Aveva aperto i battenti a metà dicembre, dopo la chiusura del Circolo Leopardi
Print Friendly, PDF & Email

L’hub alla pinacoteca francescana

 

Chiude con un totale di 6.042 dosi somministrate il centro vaccinale comunale allestito nella pinacoteca francescana e picena di piazza Sant’Antonio. Il centro, aperto il 16 dicembre e rimasto in attività fino al 25 febbraio, ha accolto in questi mesi tutti i cittadini che vivono o lavorano a Falconara e ha permesso a tante persone di vaccinarsi a poca distanza da casa. Le somministrazioni effettuate tra dicembre e febbraio si aggiungono alle 8.486 totalizzate dal centro comunale del Circolo Leopardi dal 12 aprile al 7 agosto 2021, per un totale di 14.528 dosi.

L’obiettivo di riaprire un centro di vaccinazione sul territorio è stato raggiunto dal Comune grazie alla disponibilità di padre Lorenzo Turchi, direttore della biblioteca storico-francescano picena di Falconara Marittima. Grande la collaborazione offerta anche questa volta da infermieri volontari, gruppo comunale della Protezione civile, Gruppo amici per lo sport, Croce Gialla di Falconara e Anteas. Il progetto è stato realizzato grazie alla disponibilità di medici di famiglia e Asur Marche e al grande impegno degli uffici comunali, che hanno reso possibili le prenotazioni, coordinato le forze in campo e allestito in brevissimo tempo gli spazi, in modo da adattarli alle esigenze del centro vaccinale.

«Amministrazione comunale, medici e volontari, con la collaborazione di padre Lorenzo Turchi che ha messo a disposizione i locali della Pinacoteca, hanno di nuovo unito le forze per offrire questo servizio ai cittadini – ricorda il sindaco Stefania Signorini –. Mi sono posta come obiettivo importante quello di garantire ai falconaresi un punto di vaccinazione sul territorio, anche in considerazione di tutte le segnalazioni che mi sono arrivate dai cittadini, che lo scorso autunno lamentavano difficoltà nel prenotare nei territori limitrofi. Questo ha comportato un grande sforzo organizzativo e i risultati sono evidenti. Il centro vaccinale comunale ha infatti permesso, ancora una volta, di accorciare i tempi di attesa e di evitare lunghi spostamenti, specie alle persone più fragili. Penso che un’amministrazione si debba attivare per dare risposte ai bisogni concreti della popolazione e il nostro impegno è stato premiato dall’alto numero di vaccinazioni e dall’apprezzamento dei cittadini. Voglio ringraziare volontari, medici, personale comunale, lo stesso padre Lorenzo, che hanno reso possibile realizzare questo progetto. Sono state vaccinate oltre 6mila persone e Falconara ha dato un contributo forte e visibile alla lotta contro il Covid. E’ stata una grande emozione passare per il centro durante le giornate di apertura, perché ogni volta mi sono sentita parte di una comunità generosa e solidale».

In queste ore le maestranze comunali stanno ripristinando gli spazi della Pinacoteca internazionale francescana ‘In nome di San Francesco’, che potrà tornare ad accogliere gli appassionati di arte sacra.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X