facebook rss

Striscioni arcobaleno esposti
all’Iis Marconi Pieralisi
Gli studenti: «Impegnati per la pace»

JESI - Nel corso dell'assemblea di istituto raccolta la testimonianza di Sara, studentessa della Facoltà Relazioni Internazionali, appena rientrata da Mosca dove stava svolgendo il suo ultimo anno di corso di laurea magistrale
Print Friendly, PDF & Email

 

Striscioni di pace esposti fuori dalle finestre di ogni aula. L’Iis Marconi Pieralisi si veste d’arcobaleno e dice no alla guerra. “Impegnati per la pace” è lo slogan, volutamente senza accento tonico per testimoniare una coscienza in atto e  un imperativo morale, scritto su uno sfondo color arcobaleno che campeggia da sabato mattina sopra l’ingresso principale dell’edificio dell’Iis Marconi Pieralisi di Jesi. Una giornata dedicata a riflettere sul tema della guerra Russia – Ucraina al termine della quale l’Istituto si è vestito di messaggi di pace attraverso gli striscioni che ogni classe ha ideato, realizzato e appeso alla finestra della propria aula. Un gesto simbolico, ma tangibile. Una presa di posizione chiara da parte di tutta la comunità scolastica. L’assemblea di istituto è stata voluta e organizzata dalle docenti della Funzione n. 3 Anna Rosati, Arianna Martelli, Rossana Raffaeli, e dai rappresentanti di istituto Alice Marinelli, Leonardo Bonacci, Davide Marconi e Francesco Mosca per ribadire il ruolo centrale della scuola nella formazione non solo culturale e professionale ma anche del cittadino e della persona.

Tra i tanti interventi anche la testimonianza di Sara, studentessa della Facoltà Relazioni Internazionali, appena rientrata da Mosca dove stava svolgendo il suo ultimo anno di corso di laurea magistrale. Sara ha raccontato le difficoltà incontrate per pianificare il ritorno in Italia a causa della chiusura degli spazi aerei di molti paesi confinanti con la Russia, rientro fortemente raccomandato dalla Farnesina e si è soffermata sul clima di crescente tensione che si respirava a Mosca negli ultimi giorni della sua permanenza senza una chiara e completa informazione sui reali eventi. Ha concluso il suo intervento con un invito a informarsi e sviluppare un proprio pensiero critico su quanto riportato dai media. «Una giornata per riflettere sui grandi temi di attualità – ha dichiarato il dirigente scolastico, l’ingegnere Corrado Marri – perché i giovani possano apprendere che la guerra non è solo appannaggio dei libri di storia, ma oggi reale e vicina».

L’Iis Marconi Pieralisi ha conquistato ben 12 classi prime per il prossimo anno scolastico, 9 al Tecnico e 3 al Professionale. Una conferma del successo già ottenuto negli anni che va oltre ogni aspettativa. E’ così che l’Istituto superiore jesino supera di gran lunga e va oltre, per il Tecnico, la media nazionale. Crescono i nuovi iscritti dell’Istituto di Istruzione Superiore Marconi Pieralisi per il futuro anno scolastico: in soli due anni quattro classi in più al Tecnico, confermate tre classi al Professionale. Un totale di ben dodici classi prime, una cifra significativa per l’Istituto jesino. L’Istituto Tecnico fa da padrone: più iscritti negli indirizzi di Informatica e Elettronica e Meccanica. Buona tenuta anche al Professionale nell’indirizzo di manutentore tecnico, riconfermate per il prossimo anno scolastico due classi prime. Convalida anche per il settore moda che vede per il prossimo anno lo stesso numero di ragazze iscritte all’anno in corso. Il Marconi Pieralisi si conferma così polo d’eccellenza nell’area tecnica per tutto il territorio della vallesina e non solo, a parlare sono i dati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X