facebook rss

Comunali, Roberto Sorci in campo
con quattro liste civiche:
«Il PalaGuerrieri? Ecco come riaprirlo»

FABRIANO - L'ex sindaco torna nell'agone elettorale senza simboli di partito, sostenuto da ‘Amiamo Fabriano’, ‘Siamo Fabriano’, ‘Missione Rinascita’ e ‘Lista 30.001’. La proposta: «Il Governo con il Pnrr finanzia la rigenerazione di impianti sportivi sui quali sussista un particolare interesse agonistico delle Federazioni. Il bando scadrà tra un mese e permette di avere un finanziamento fino a 4 milioni di euro con lavori da appaltare entro il 31 marzo 2023 con termine entro il 31 gennaio 2026»
Print Friendly, PDF & Email
L'ex sindaco di Fabriano Roberto Sorci

Roberto Sorci

 

«Ho appena presentato la mia candidatura a sindaco dicendo chiaramente che la stella polare del gruppo sarà la nostra amata Fabriano. E quando parlo di Fabriano intendo temi concreti, cittadini, anche questioni spinose e identitarie per la comunità, che un’amministrazione deve saper affrontare, percorrendo tutte le strade possibili per arrivare al risultato. Di sicuro lo è il PalaGuerrieri, a cui siamo tutti affettivamente legati per il nome del grande Giuliano e per quelle splendide giornate di sport e aggregazione comunitaria vissute al suo interno. Purtroppo da un anno è chiuso, pur senza una specifica ordinanza». L’ ex sindaco di Fabriano Roberto Sorci torna in campo per le elezioni amministrative 2022 con il sostegno di quattro liste civiche, ‘Amiamo Fabriano’, ‘Siamo Fabriano’, ‘Missione Rinascita’ e ‘Lista 30.001’. Sorci, oggi pensionato, può contare sull’appoggio di esponenti fabrianesi della Lega e di Fratelli d’Italia che hanno preferito correre senza simboli. E’ il secondo a ufficiale la sua candidatura per la fascia tricolore alla Comunali dopo Daniela Ghergo (Pd-coalizione democratica).

«Chi mi conosce sa che non mi candido contro qualcuno o per denigrare “quelli di prima” ma, appunto, per affrontare faccia a faccia i problemi e le responsabilità. – sottolinea il neo candidato in un lungo messaggio pubblicato sui social, partendo proprio dall’analisi di risoluzione di uno dei problemi più sentiti dagli sportivi fabrianesi, l’inagibilità del palasport – Il palas da riaprire è un’assoluta priorità, tanto che ho già cominciato a lavorarci, scovando una grandissima possibilità che l’attuale amministrazione spero davvero non perda, visto che il jolly ha una data di scadenza molto ravvicinata (meno di un mese) e deve per forza giocarselo chi attualmente ci governa e non la prossima Giunta. Senza nessuna polemica e anzi con pieno spirito costruttivo, dunque, informo il sindaco Santarelli, Il dirigente dell’ufficio tecnico architetto Farabbi, il presidente della Janus Basket Di Salvo, i dirigenti della Ginnastica Fabriano e le altre società locali che utilizzano il PalaGuerrieri, ma soprattutto gli sportivi fabrianesi, che il Governo con il Pnrr finanzia la realizzazione e la rigenerazione di impianti su cui sussista un particolare interesse sportivo o agonistico da parte delle Federazioni sportive. Il bando è stato pubblicato il 23 marzo 2022. Questo bando è destinato esclusivamente ai Comuni e permette di avere un finanziamento fino a 4 milioni di euro».

Il PalaGuerrieri di Fabriano ora chiuso

Le condizioni essenziali per partecipare sono relative la proprietà pubblica dell’immobile o del terreno per l’eventuale nuovo impianto sportivo e ad appaltare entro il 31 marzo 2023 con termine dei lavori entro il 31 gennaio 2026. «Il bando copre tutte le spese dei lavori di riassetto e sistemazione strutturale (quelle di gran lunga più importanti nel nostro caso), le spese tecniche, gli imprevisti, mentre per le attrezzature (per capirci poltroncine, canestri, impianti fonico) la copertura é nei limiti del 10% del contributo richiesto. Insomma, presentando un progetto fino a 4 milioni di euro, qualora venisse accolto, la copertura finanziaria della rigenerazione sarà integrale: quindi, avremmo il palazzetto sistemato a costo zero per le casse comunali. – sottolinea Roberto Sorci – Spero che tutti (amministratori comunali, sportivi e cittadini) si rendano conto che questo bando è una grande opportunità da cogliere al volo. Anche perché la scadenza della richiesta per partecipare all’avviso è il 22 aprile alle ore 12. Spero che nessuno trovi scuse per perdere questa occasione, visto che le richieste per presentare la domanda sono abbastanza semplici. Ho richiamato l’attenzione dei presidenti dei team sportivi utilizzatori dell’impianto, in quanto devono essere loro a chiedere alle proprie Federazioni nazionali la dichiarazione di interesse per la rigenerazione del PalaGuerrieri che va prodotta con la domanda di partecipazione. Credo che questo serva per tacitare tutte le chiacchiere di questi mesi in città sul palas».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X