facebook rss

«Sono 55 i positivi al Covid
tra i profughi ucraini arrivati nelle Marche»

IL DATO fornito dall'Asur che ha sottoposto a test circa la metà delle oltre 3.600 persone accolte nella nostra regione
Print Friendly, PDF & Email

tamponi-palaindoor-DSC_0600--325x217

 

Sono 55 i profughi ucraini arrivati nelle Marche e risultati positivi al Covid. Lo fa sapere l’Asur. «Sono arrivati a quota 3.700 (ieri il dato emerso durante un summit del Comitato accoglienza Marche presieduto dalla Regione indicava 3.600, ndr) i cittadini ucraini accolti e censiti – spiega l’Asur – tra cui 1.700 sono minori. Oltre la metà di questi sono già stati contattati dal Dipartimento di Prevenzione e sottoposti a tamponi covid, risultando positivi in 55. Nelle Aree Vaste si stanno effettuando i tamponi molecolari e gli operatori stanno ricontattando tutti. Al fine di facilitare le pratiche e il contatto con i servizi preposti, per tutte le informazioni utili circa l’accoglienza sul suolo italiano e le procedure da seguire relativamente a tamponi o isolamento e quant’altro, è stato creato uno spazio informativo sul sito www.asur.marche.it alla sezione “Cittadini” – “Emergenza Ucraina” con le spiegazioni e le procedure da seguire oltre all’ubicazione, orari e telefoni degli ambulatori e degli uffici a disposizione su tutto il territorio regionale».

 

Articoli correlati




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X