facebook rss

«Sto andando dalla fidanzata»
ma era ai domiciliari: arrestato

ANCONA - L'uomo, un 34enne brasiliano con reati di spaccio, è stato trovato alle 2 di notte in giro per la città. Accompagnato a Montacuto, finirà di scontare la pena in carcere
Print Friendly, PDF & Email

Il carcere di Montacuto (Archivio)

E’ stato scoperto dagli uomini delle Volanti mentre si trovava in giro, alle 2 di notte, violando in questo modo l’obbligo di rientro nella propria abitazione che invece era stabilito per le 18.
Fermato per chiedergli spiegazioni il giovane, un 34enne brasiliano, ha riferito che si stava recando «a casa della fidanzata».
Il 34enne era stato ammesso a fruire della misura alternativa dell’Affidamento in prova ai Servizi Sociali, dovendo scontare circa 2 anni di pena per reati in materia di stupefacenti ma, in questo modo, i poliziotti lo hanno invece ricondotto in carcere.
Tra le competenze degli agenti dell’Anticrimine c’è infatti anche la gestione di coloro che si trovano agli arresti domiciliari, sorvegliati speciali, ammessi alle misure alternative alla detenzione, sottoposti alla misura del braccialetto elettronico e così via, che possono fruire dei benefici solo se rispettano le prescrizioni disposte dall’autorità giudiziaria.
Si tratta di un notevole bacino di utenza se si pensa che nel primo trimestre di quest’anno sono già stati 1.372 i controlli effettuati nei confronti delle persone con benefici domiciliari o di altra natura, da parte del personale della Polizia di Stato, disposti dal questore Cesare Capocasa, nella provincia.
Nel caso in esame, dopo la diffida dei poliziotti dell’Anticrimine a rispettare le prescrizioni e a seguito dell’ulteriore violazione, il brasiliano è stato accompagnato in carcere dove sconterà il resto della pena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X