facebook rss

Liti e ubriachezza molesta:
Daspo Urbano per un 27enne

FALCONARA - Nonostante le 4 sanzioni accumulate, il giovane operaio continuava nel suo comportamento. I carabinieri della Tenenza hanno proposto al questore il provvedimento, subito adottato
Print Friendly, PDF & Email

Carabinieri e Polizia Locale di Falconara

Troppe sanzioni per ubriachezza molesta e due liti in piazza Mazzini.
Così un operaio 27enne, residente a Falconara, è stato colpito da Daspo Urbano dal centro e tutte le piazze e i parchi pubblici cittadini per la durata di un anno.
Il giovane, lo scorso 9 aprile, si era reso responsabile di una lite in piazza Mazzini dove, scoppiata per futili motivi, a seguito della quale aveva anche estratto un coltello scatenando il panico tra la gente. Venne subito disarmato dalla Polizia Locale e allontanato dalla piazza per 48 ore.
Il 27enne non era infatti nuovo a episodi simili tanto che, nel novembre scorso, era stato coinvolto in una lite all’interno di un bar della piazza quando i carabinieri della Tenenza falconarese, intervenuti per calmare gli animi, l’avevano poi sanzionato per ubriachezza molesta.
Sanzioni per ubriachezza che, nonostante avessero raggiunto il numero di 4, evidentemente non erano servite a nulla. Ora, con il Daspo Urbano, l’operaio dovrà rispettare il nuovo provvedimento emesso dal questore su proposta dei militari della Tenenza, che impone al 27enne il tassativo divieto di accesso in tutte le piazze: Mazzini, Garibaldi, Fratelli Bandiera e Catalani; i parchi e le aree verdi nei pressi delle scuole di ogni ordine e grado di Falconara, compreso il centro città racchiuso tra via Flaminia, via Mameli, via Bixio e via XX Settembre.
Questo provvedimento, tecnicamente chiamato Dacur (divieto di accesso nelle aree urbane), se violato comporta l’arresto da 6 mesi a 1 anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X