facebook rss

Spiaggia per cani a Rocca Priora,
allo studio la ricerca di una seconda area

FALCONARA - La questione sarà esaminata in commissione congiunta Urbanistica e Ambiente. Nel passaggio successivo, «porteremo in Consiglio una modifica al regolamento per l’accesso sull'arenile nella zona sud con un percorso ben definito» spiega l’assessore Clemente Rossi
Print Friendly, PDF & Email

(Foto d’archivio)

 

 

L’estate si avvicina e Falconara si prepara ad abbracciarla. E’ stata programmata nei giorni scorsi e sarà eseguita il più presto possibile la pulizia della passerella a servizio delle persone disabili che, dal sottopasso di via Goito, arriva alla spiaggia. «Il ripristino delle strutture – spiega in un comunicato l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi, in risposta a una segnalazione di Italia Viva – rientra nella normale manutenzione. Tenendo conto che siamo all’inizio della stagione, l’intervento è stato programmato anche alla luce di una richiesta del Circo Marinaro».

Quanto all’area cani sulla spiaggia di Rocca Mare, oggetto di un intervento del gruppo falconarese del Partito Democratico, l’assessore Rossi difende la scelta di aver individuato quella zona, «che raccoglie un’utenza di bagnanti molto importante, fatta non solo di falconaresi. Ciò non toglie che l’amministrazione comunale stia valutando anche altre zone. Quello di Rocca Mare è stato un esperimento che si può  dichiarare positivo, resta l’impegno a indicare un’ulteriore area più vicina al centro abitato, all’interno del litorale sud, che non interferisca con gli stabilimenti balneari e che è stata già individuata».

La questione verrà esaminata in commissione congiunta Urbanistica e Ambiente, quindi, prosegue l’assessore Rossi, «porteremo in Consiglio una modifica al regolamento per l’accesso in spiaggia nella zona sud con un percorso ben definito». In merito, infine, a nuove passerelle per i disabili, ulteriori rispetto a quelle già previste, «il Pd accosta la questione a quella dell’area cani, ma le due cose non hanno nulla a che fare l’una con l’altra. Per le passerelle occorre un programma più generale per la spiaggia, in modo da consentire l’accesso in vari punti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X