facebook rss

Il tesoretto da 1,8 milioni investito
nella sistemazione di campetti, asfalti
e in nuovi impianti fotovoltaici

OSIMO - Inviato agli uffici tecnici e al dirigente del Dipartimento del Territorio del Comune l’elenco degli interventi di manutenzione straordinaria che l’Amministrazione comunale intende finanziare con parte dell’avanzo 2021
Print Friendly, PDF & Email

 

E’ stato inviato agli uffici tecnici e al dirigente del Dipartimento del Territorio del Comune di Osimo l’elenco degli interventi di manutenzione straordinaria che l’amministrazione comunale intende finanziare con parte dell’avanzo 2021 da 1,8 milioni di euro approvato in consiglio la scorsa settimana. Agli uffici tecnici – specifica una nota del Comune – si chiede di realizzare entro luglio una progettazione interna in modo da accelerare i tempi e quantificare per ognuno degli interventi elencati la relativa ipotesi di spesa, consentendo all’amministrazione comunale di scegliere le priorità e lasciare una parte dell’avanzo 2021 per ulteriori interventi, come le misure contro il caro bollette.

«Nello specifico sono tre i settori per i quali vengono indicati gli obiettivi da concretizzare entro il 2022 con questo piano di manutenzioni: valorizzazione dei campetti di quartiere, nuovi impianti fotovoltaici, sistemazione di asfalti e marciapiedi. – spiega il sindaco Simone Pugnaloni – Per quanto riguarda le strutture sportive polivalenti, si è chiesto agli uffici tecnici di valutare i costi per manutenzioni straordinarie al campetto di quartiere di Santo Stefano (manto e recinzioni), copertura geodetica del campo da calcio a 5 di via Soderini all’Aspio, il secondo campetto della Sacra Famiglia (manto e recinzioni), il campetto di Villa (recinzioni e spogliatoi), il campetto di Osimo Stazione (manto sintetico), i campetti di via Tonnini (manto sintetico) e quello della Misericordia (acquisto attrezzature e recinzione)».

Per quanto riguarda i fotovoltaici, è stato chiesto agli uffici tecnici di valutare i costi per la loro installazione in tutti i plessi scolastici comunali che ne sono ancora sprovvisti, sulle palestre scolastiche dove possibile, sopra lo spogliatoio del campo sportivo Santilli e sulla tribuna dello stadio Diana. «Infine per le manutenzioni stradali, – chiude il primo cittadino di Osimo – la priorità è il ripristino dei tratti più ammalorati di via Colombo, specialmente tra rotatoria Conte Orsi e zona Crocifisso – Maxiparcheggio. Si ricorda che gli asfalti hanno già un capitolo di spesa previsto appositamente a bilancio 2021 da 700mila euro per via Mucciolina a Casenuove, via Campoceraso a San Paterniano, via San Sabino e via Giuggioli a San Sabino, via San Biagio a San Biagio, via Volta all’Aspio, via Pisacane a Osimo Stazione, via Gattuccio da Osimo a Cucchiarello e infine via Petrarca, via Fellonica, via De Gasperi e via Aldo Moro a Osimo. A questi fondi si aggiungono 150mila euro per il selciato in centro storico: piazza Duomo, scendendo da piazza Duomo a piazza Gramsci, in via Giulia, via Pompeiana e via San Marco. Ci sono poi 150mila euro di contributi statali per via Casone ad Abbadia e via Doninzetti e via Molino Basso a Osimo. Infine dalle economie di spesa dell’appalto sugli asfalti dello scorso anno sono avanzati circa 130mila euro per via San Giovanni e via San Paterniano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X