facebook rss

Disarmarono un ubriaco
tra la gente in piazza:
encomio per i due agenti

FALCONARA - Il commissario Claudio Coacci e il viceispettore Roberto Severini sono stati ricevuti questa mattina dal sindaco Stefania Signorini
Print Friendly, PDF & Email

I due agenti Claudio Coacci e Roberto Severini accanto al sindaco Stefania Signorini. Ai lati l’assessore Raimondo Baia e il comandante Luciano Loccioni

«Avevamo notato il comportamento anomalo di questa persona che era chiaramente alterata dall’alcool e che in altre occasioni era già stato segnalato per comportamenti fuori dalle righe. Quando abbiamo visto che, durante una discussione, metteva le mani in tasca per cercare qualcosa abbiamo capito che la situazione rischiava di degenerare e siamo intervenuti nell’immediatezza, cercando di mantenere la situazione sotto controllo, per evitare rischi e allarme tra i frequentatori, che in quel momento erano numerosi».
Sono le parole del commissario Claudio Coacci e del viceispettore Roberto Severini che lo scorso 9 aprile avevano disarmato un uomo ubriaco armato di coltello, che si aggirava tra gli stand dello street food di piazza Mazzini, rendendolo inoffensivo prima che i cittadini potessero accorgersi del pericolo.
Questa mattina, sono stati ricevuti al Castello dal sindaco Stefania Signorini.
Il primo cittadino, alla presenza anche dell’assessore alla Polizia Locale, Raimondo Baia, e il comandante Luciano Loccioni, gli ha consegnato una medaglia artistica dello scultore Guido Armeni e un attestato che ricorda l’accaduto.
«Ci sono giorni in cui un sindaco è particolarmente orgoglioso del Corpo di polizia locale – ha commentato Signorini – e in questo caso i nostri agenti hanno interpretato al meglio il loro ruolo a tutela della cittadinanza. L’encomio era doveroso ed è stato un onore ricevervi per consegnarlo personalmente».
I complimenti al commissario Coacci e al viceispettore Severini sono arrivati anche dall’assessore Baia e dal comandante Loccioni. «Quanto accaduto – ha aggiunto il comandante – dimostra l’importanza di mantenere un presidio in centro città, che potrà essere potenziato. Resta inoltre costante l’impegno per l’aggiornamento e l’addestramento del personale, chiamato a intervenire con immediatezza nelle circostanze più disparate. Già in altre occasioni – ha proseguito – il servizio svolto nel centro città aveva portato a denunciare un altro avventore di un locale che aveva brandito un coltello contro un’altra persona. Circa un mese fa, invece, l’attività di osservazione del personale di polizia locale aveva portato al fermo di uno spacciatore successivamente arrestato per aver opposto resistenza e danneggiato i locali del Comando. Sono ancora in corso, infine, gli accertamenti di polizia amministrativa sui pubblici esercizi della zona di piazza Mazzini, avviati all’inizio di luglio, che hanno già portato alla denuncia di un dipendente irregolare che si opponeva agli agenti».
Nella pergamena, si legge che «L’amministrazione comunale conferisce encomio solenne per essersi distinto in occasione dell’intervento effettuato in piazza Mazzini il giorno 9 aprile 2022, nel corso del quale, nella attività preordinata alla tutela del decoro urbano e della civile convivenza nel centro della città di Falconara Marittima, con professionalità e coraggio, interveniva prontamente per impedire che una persona armata di coltello ed in evidente stato di ebrezza, all’atto di estrarre l’arma e di scagliarsi contro un congiunto in presenza di numerosi passanti, famiglie e minori, potesse creare alcun nocumento provvedendo prontamente a renderla inoffensiva anche a rischio della incolumità personale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X