facebook rss

Gianluigi Tombolini nominato
commissario provinciale di FI Ancona
Dai Pra’: «Lontana da scelte del partito»

POLITICA - Il sindaco di Numana «avrà il compito di organizzare il movimento politico sul territorio e la campagna elettorale per le elezioni politiche» spiega il senatore Francesco Battistoni, coordinatore regionale degli azzurri. In polemica l'ormai ex vice coordinatrice ha chiarito di voler rivendicare la sua identità «di donna e politica libera  che non si piega alle urla populiste e sovraniste e ad una vecchia e logora nomenclatura politica»
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Numana, Gianluigi Tombolini e neo coordinatore provinciale Fi di Ancona

 

«Questa mattina ho provveduto alla nomina a commissario provinciale di FI Ancona di Gianluigi Tombolini». Ad annunciarlo è il senatore Francesco Battistoni, commissario regionale di Forza Italia. Tombolini è sindaco di Numana al secondo mandato, imprenditore nel settore turistico ed «è uno degli amministratori locali più capaci ed apprezzati delle Marche – spiega Battistoni –. Avrà il compito di organizzare il movimento politico sul territorio e la campagna elettorale per le elezioni politiche, dove ci faremo trovare certamente pronti».

«Ringrazio il commissario uscente, il vicepresidente del Consiglio regionale Gianluca Pasqui, che pochi giorni fa, a seguito del brillante risultato elettorale a Camerino, ha rassegnato le sue dimissioni. Ringrazio anche la vicecoordinatrice Teresa Dai Prà, che in questi mesi ha svolto il suo ruolo con grande impegno – conclude il commissario regionale di Forza Italia–. A Gianluigi faccio i migliori auguri di buon lavoro, nella certezza che saprà operare al meglio, seguendo gli ideali ed i principi che ispirano il nostro movimento politico».

Stefania Teresa Dai Pra’

Parole dalle quali prende però le distanze proprio l’ormai ex vice coordinatrice Teresa Stefania Dai Pra’ spiegando di sentirsi «lontana dalle scelte del partito» .«Ho sempre considerato Forza Italia il mio perimetro politico naturale e per anni mi sono dedicata con trasparenza e serietà ai ruoli di cui il partito mi ha investito di spontanea volontà senza chiedere mai nulla e dedicando tutte le mie forze.- spiega l’ormai ex commissario provinciale di Fi Ancona – Ringrazio Forza Italia per l’esperienza vissuta e le battaglie condivise. Le scelte politiche di queste ore in ambito locale e soprattutto a livello nazionale sono distanti  dalla mia idea liberale e sano cambiamento. Rivendico la mia identità di donna e politica libera  che non si piega alle urla populiste e sovraniste e ad una vecchia e logora nomenclatura politica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X