facebook rss

Primarie, Ida Simonella
ringrazia i suoi 200 sostenitori

ANCONA - L'assessore al Bilancio e al Porto, si rivolge in una lettera aperta a chi ha firmato per supportarla «in questo importante momento, che rappresenta un primo decisivo snodo in vista delle elezioni comunali nel 2023. “Insieme” è la parola chiave»
Print Friendly, PDF & Email

Ida Simonella

 

 

Ringrazia tutti i suoi 200 sostenitori con una lettera aperta Ida Simonella, assessore al Bilancio e al Porto di Ancona, proiettata verso la candidatura di sindaco per le Comunali 2023 e in corsa per le Primarie del centro sinistra per ottenere l’investitura. «Care concittadine, cari concittadine, decidere di presentarmi alle Primarie per la scelta del prossimo candidato sindaco di Ancona, annunciando pubblicamente il mio impegno per il futuro della città, è una scelta di cui sento tutta l’importanza. – esordisce la lettera aperta a firma di Ida Simonella – Si tratta di una grande responsabilità che sento di poter affrontare con la forza delle mie competenze e del mio percorso politico che mi ha dato l’opportunità di poter agire e innovare per far crescere la nostra città sulla base di una prospettiva nuova, concreta e moderna, che professionalmente mi appartiene da sempre. Un’esperienza che mi ha trasformato in un’amministratrice appassionata di quella politica buona, che coinvolge i cittadini e sa guardare “fuori dal palazzo”. Il Piano Strategico, che ho contribuito a costruire come assessore responsabile sia del bilancio e che dello sviluppo della città, è la prova più evidente di questo stile di governo: una forma aperta e strutturata di ascolto tradotta in visione e progetti, che sono diventate opere compiute e cantieri da chiudere prima della fine del mandato».

Questa – secondo Ida Simonella – «è la discontinuità con il passato che i cittadini hanno scelto dieci anni fa, che ha segnato negli ultimi dieci anni un vero cambio di passo per Ancona. Questa è la strada che intendo perseguire, con nuove idee, progetti e prospettive, attraverso la mia candidatura. Si tratta, soprattutto, di una responsabilità che ho il privilegio di poter condividere con tante persone che hanno scelto di sostenermi. “Insieme” è la parola chiave. Lo è stata concretamente nella mia esperienza politica di questi anni. Lo è ancor più oggi, quando ho visto scorrere sotto i miei occhi più di duecento nomi, duecento persone che hanno firmato per sostenermi in questo importante momento, che rappresenta un primo decisivo snodo in vista delle elezioni Comunali nel 2023». «Ci sono tanti professionisti di tutti i settori, – prosegue – impiegati, operai, insegnanti, commercianti, imprenditori, molti giovani studenti delle superiori e universitari, molte donne con storie importanti, pubbliche e private, i ragazzi che si affacciano nel mondo del lavoro, le persone che il lavoro purtroppo lo hanno perso ma non hanno smesso di credere nelle possibilità di cambiamento della buona politica, e quello scrigno fondamentale di ogni comunità che è rappresentato dai sindacati, dal mondo delle associazioni e del volontariato, da quello dello sport. Tante persone che hanno nel cuore il futuro di Ancona e si sono schierate per me. A loro, uno per uno, con le stesso cuore che batte per la città, va il mio ringraziamento, dalla prima all’ultima persona e a chi deciderà di aggiungersi. L’elenco completo e aggiornato dei firmatari sarà pubblicato presto sul sito idasimonella.it che è in fase di costruzione. Nel frattempo, in rappresentanza di tutti gli appartenenti in questo gruppo bello e trasversale, mi sembra doveroso e giusto citarne alcuni».

Tutta l’attuale giunta, come il sindaco Valeria Mancinelli sostiene la candidatura di Ida Simonella come lei stessa spiega.« A proposito di rappresentanza – scrive – non posso non iniziare con chi ha scelto la rappresentanza come forma d’impegno nella società: i colleghi amministratori e gli esponenti politici della nostra città, a partire dal sindaco Valeria Mancinelli, e colleghi della giunta il vicesindaco Pierpaolo Sediari,Emma Capogrossi, Tiziana Borini, Stefano Foresi, Andrea Guidotti, Paolo Manarini, Paolo Marasca e Michele Polenta. Mi fa poi sentire responsabile vedere quanti esponenti della sanità hanno deciso di sostenermi: tra loro Gabriele Polonara, Paolo Freddi, Roberto Trignani, Susanna Contucci, Giovanni Cardoni, Andrea Vecchi, Stefano Gasparini,Annalisa Pinii, Massimo Fazzini e molti altri medici, infermieri, operatori, che in questi anni difficili non hanno mai smesso di occuparsi della cura di ciascuno di noi, quando curare significava darci l’unica sicurezza di cui avevamo bisogno. Mi onora il sostegno di persone che sono nella storia del porto di Ancona, fra cui Alessandro Pavlidi, ex presidente dell’Autorità Portuale, gli ex consoli Orlando Ridolfi, detto Biribina, Elio Libri; Davide Farinelli, Davide Pucci e Luca Cesarosi tra i tanti della compagnia del lavoratori portuali. E che si aggiungono al sostegno esplicito di Rodolfo Giampieri, che non ha bisogno di presentazioni».

La lettera prosegue poi con i doverosi ringraziamenti. «Tornando alla politica cittadina, a tutti i livelli, – continua l’assessore al Bilancio e al Porto – grazie al presidente del Consiglio Tommaso Sanna, ai capigruppo Lucia Trenta, Massimo Mandarano, Diego Urbisaglia, Matteo Vichi, Massimo Fazzini. E Giuseppe Mascino, Jessica Amicucci, Tommaso Fagioli, Michele Fanesi, Mirella Giangiacomi, Silvia Valenza, ai presidenti dei Ctp Sandro Oddi, Egildo Messi, a quattro dei sei segretari di circoli PD cittadini (Mauro Pellegrini, Marta Sabatini, Giuseppe Gamnelli e il già citato Andrea Vecchi del circolo sanità). Insieme a loro ci sono anche alcuni esponenti politici che sono da tempo solidi e affidabili punti di riferimento a livello locale e nazionale come Silvio Mantovani, Marco Luchetti, Piergiorgio Carrescia, Marco Gnocchini. Sono felice di poter contare sul sostegno di tanti altri esponenti del Partito Democratico, fra cui: Marco Ascoli Marchetti, Giorgio Barchiesi, Bruno Bilo, Massimo Duranti, Massimo Frascarello, Fabrizio Fabietti, Alfredo Frittelli, Eliana Maiolini, Sauro Moglie, Stefano Perilli, Federico Quaresima, Angelo Tomassetti, Claudio Viserta. Grazie ai tanti firmatari dai vari mondi che danno vita e “corpo” alla nostra città. Dal mondo dell’associazionismo, sociale e sportivo: Davide Francescangeli, presidente del CUS Ancona, Corrado Albanelli general manager Cab Stamura, Mario Lanari, presidente dell’accademia volley Ancona, Sandro Lelli, presidente della società di pallavolo femminile di Collemarino, Gianfranco Iacobone, presidente Assonautica, e ancora Antonello del Mastro, Floriano Fiati, Pietro Medini.Claudio Buscarini e tanti altri rapprsentanti di associazioni sportive. Dal mondo della cultura: Costanza Costanzi, Simona Lisi, Simona Ficosecco e Cristiano Marcelli della Luna Dance, il già citato Massimo Duranti del gruppo teatrale Recremisi. Sono onorata di potermi confrontare e di essere supportata in questo tratto di strada che ci condurrà fino alle primarie anche da autorevoli esponenti del mondo dell’università e della ricerca scientifica: il collega Fabio Fiorillo, che mi ha preceduto nella delega al Bilancio, Franco Amatori, Stefano Gasparini, Giuseppe Brando, Antonio Gitto. Nella lista, oltre a quelle che ho già citato, ci sono tante donne e fra queste anche Simona Cardinaletti, responsabile della Casa di Rifugio donne vittime di violenza. E, per concludere questo elenco necessariamente parziale ringraziando ancora tutti i firmatari, voglio citare uno tra i più giovani dei miei sostenitori, Paolo Petrelli, che ha conseguito la maturità pochi giorni fa al liceo Galilei, di cui è rappresentante d’Istituto. Ecco, è verso i ragazzi e le ragazze della sua generazione che sento la maggiore responsabilità del mio impegno. Grazie, di cuore» conclude Ida Simonella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X