facebook rss

Furto con spaccata nella notte:
entra e ruba i soldi dalla cassa
E’ caccia al ladro seriale

ANCONA - Il colpo è avvenuto alle 4 di notte. Il malvivente è riuscito a frantumare il vetro blindato della porta di ingresso del negozio 'Oggetti e Desideri' di corso Carlo Alberto riuscendo poi a darsi alla fuga. Commercianti e residenti: «E' avvenuto in un orario in cui l'illuminazione pubblica è inspiegabilmente spenta e il rione rimane al buio»
Print Friendly, PDF & Email

Gli uomini delle Volanti e la polizia Scientifica sul posto

Ancora una spaccata ai danni di un negozio del Piano.
Questa volta, ad andare in frantumi, è stata la vetrina del prestigioso negozio ‘Oggetti e Desideri’ di corso Carlo Alberto.
Il colpo, stando alle prime informazioni, è avvenuto nel cuore della notte, intorno alle 4.30. E’ a quest’ora che sarebbe stato udito dai residenti una specie di ‘botto’ ma in strada non sarebbe stato notato nessuno.

Il foro fatto dal ladro durante la spaccata

Un orario, forse, scelto inoltre non a caso anche perché a quell’ora i lampioni dell’illuminazione pubblica «Sono già inspiegabilmente spenti, lasciando la zona completamente al buio», hanno riferito alcuni commercianti e residenti della via, una volta diffusasi la notizia.
Il ladro, probabilmente di corporatura esile, ha dunque infranto la vetrata blindata della porta di ingresso del negozio, utilizzando un arnese che però ha portato via con sé.
Esile, perché il buco fatto nel vetro non ha un diametro eccessivamente grande.
Dal foro creato, è dunque riuscito ad accedere al negozio per poi dirigersi immediatamente verso il bancone sul quale era appoggiato il registratore di cassa. Come prima cosa ha cercato di prenderlo ma senza essere in grado di strapparlo a causa dei cavi che lo tenevano ben saldo. A questo punto, lo ha quindi forzato riuscendo purtroppo a portare via il fondo cassa consistente in un centinaio di euro.
Arraffato il denaro, si è allontanato.
Ad accorgersi di quanto accaduto, questa mattina poco prima delle 7, è stata un’amica della titolare che, nel vedere la vetrina spaccata, l’ha subito avvisata.
Arrivata sul luogo per rendersi conto di ciò che era accaduto, ha immediatamente chiamato il 112 e sul posto sono intervenute due Volanti della questura.

Le Volanti sul posto

Poco dopo, constatato il furto con spaccata, è stato richiesto anche l’intervento degli agenti della polizia Scientifica che hanno effettuato tutti i rilievi del caso mentre gli uomini delle Volanti hanno iniziato a perlustrare la zona per vedere che non fossero state prese di mira altre attività e se l’arnese utilizzato per frantumare la vetrata, fosse stato abbandonato in giro.
Oltre al furto in denaro, da aggiungere ci sono anche i danni procurati alla porta in vetro blindato che ammontano a diverse centinaia di euro.
Gli investigatori si sono messi subito in moto, avviando le indagini.
Il furto, inoltre, è simile ad altri messi a segno nelle ultime settimane in varie zone della città: Piano, Stazione e Palombare, tanto da sembrare l’opera di un ladro seriale ma non si esclude che possa trattarsi anche di persone diverse.

La Scientifica sul cavalcavia della Ricostruzione nei giorni scorsi

Il modus operandi è comunque quello di portare via il registratore di cassa, per non perdere eccessivamente tempo sul posto, e controllarlo poi successivamente con calma, quindi gettarlo.
Ultimamente, uno di questi era stato rinvenuto proprio durante gli accertamenti della polizia, vicino ai cassonetti per la raccolta rifiuti nei pressi del cavalcavia della Ricostruzione, all’altezza della rotatoria di Piazzale Europa.
Immediatamente la polizia Scientifica, chiamata dagli agenti delle Volanti, ha provveduto a effettuare tutti i rilievi necessari per trovare tracce utili alle indagini e all’identificazione dell’uomo, o degli uomini, responsabili della scia di furti.
Il lavoro da parte degli uomini della questura è incessante.

Al. Big.

Le Volanti sul posto

Le Volanti sul posto

Gli agenti perlustrano la zona

Volanti e Scientifica sul posto

La Scientifica sul cavalcavia della Ricostruzione nei giorni scorsi

La Scientifica sul cavalcavia della Ricostruzione nei giorni scorsi

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X