facebook rss

Alluvione, l’ondata di piena
del Misa spaventa Senigallia:
domani scuole chiuse in diverse città

MALTEMPO - L'emergenza ha interessato soprattutto la zona di Sassoferrato e Arcevia dove domani non ci saranno le lezioni per gli studenti come a Cerreto d'Esi, Serra de' Conti e a Senigallia. Disagi anche a Jesi, Osimo e Loreto. Al lavoro le squadre dei Vigili del fuoco e dei volontari della Protezione civile - VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

 

Aggiornamento delle ore 22,40Scuole chiuse anche a Serra de Conti e Senigallia dove l’ondata di piena del fiume Misa fa paura.

Il Misa in piena a Senigallia

Il sindaco massimo Olivetti questa sera ha disposto per domani, 16 settembre «la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, i servizi per l’infanzia 0-3 anni, centri diurni disabili, centro diurno alzheimer, centro pomeridiano germoglio e tutti gli impianti sportivi». Dopo le 20 di questa sera «considerato i livelli alti del fiume a Serra de Conti»,  Olivetti, in via cautelare, ha disposto l’apertura del Coc.Tutti i ponti del centro di Senigallia sono stati chiusi dalla Forze dell’Ordine e sono presidiati.«l’ondata di piena sta arrivando e bisogna tenersi lntano dagli argini e dai ponti». Il Comune ha consigliato alla popolazione di non uscire e di portarsi ai piani alti delle abitazioni. Lo Stradone Misa è stato chiuso al traffico. «Tenuto conto che si sta avvicinando velocemente la piena dei fiumi Misa si invita tutta la popolazione che abita nelle zone a rischio a recarsi ai piani alti delle proprie abitazioni. Coloro che non hanno un riparo sicuro devono portarsi nelle Aree di attesa sicura. Chi ha particolari difficoltà può telefonare ai numeri: 0716629210 e 0716629214».

***

Il sottopasso di Maiolati Spontini

Aggiornamento delle ore 22Evacuate diverse famiglie di Sassoferrato dalla loro abitazioni a causa dell’alluvione che ha colpito l’entroterra montano. «Tutte le persone che a causa dell’emergenza hanno dovuto lasciare casa e hanno bisogno di alloggio o assistenza, sono pregate di chiamare il n. 338 251 2547 della Protezione Civile» fa sapere il Comune. Il Comune di San Marcello comunica che sono state chiuse nei due sensi, per la presenza di acqua sulla carreggiata, due strade comunali, quella che da via Melano arriva alla frazione Acquasanta e quella di via Montelatiere (strada della fornace), le chiusure sono rispettivamente in prossimità della località “Ponte di via Acquasanta” e della località “Ponte di via Montelatiere”.«Si raccomanda di prestare la massima attenzione nel percorrere tutte le strade comunali». A Maiolati Spontini il sottopasso di via Fiume è allagato perciò non transitabile.

L’alluvione a Sassoferrato

Anche il Comune di Cerreto d’Esi ha deciso di chiudere le scuole nella giornata di domani. «In accordo con il dirigente scolastico, abbiamo deciso di tenere chiuse tutte le scuole del nostro Comune a causa del maltempo che sta imperversando e causando difficoltà. – spiega il sindaco David Grillini nell’avviso diramato alla popolazione – Domattina controlleremo i locali in maniera approfondita e vi daremo notizia per i prossimi giorni»

***

Una bomba d’acqua oggi pomeriggio si è riversata nell’area montana del Fabrianese creando forti disagi alla viabilità e attimi di tensione tra persone bloccate in casa ai piani alti e anche in strutture ricettive nella zona compresa soprattutto tra Arcevia e Sassoferrato. Il fiume Sentino, il torrente Sanguerone  e i fossi si sono ingrossati superando il livello di guardia e hanno esondato. La furia dell’acqua è riuscita a trascinare via persino auto in sosta. E’ stato necessario l’intervento della squadra sommozzatori di Ancona. Per evadere la settantina di richieste giunte alla centrale del 115 stanno lavorando senza sosta i vigili del fuoco di Fabriano, Jesi, Arcevia ma sono in arrivo in supporto le squadre dei distaccamenti di Fermo e Ascoli Piceno per portare soccorso alle persone. In azione anche i gruppi comunali di Protezione civile per tamponare l’emergenza di un temporale di fine estate da incubo.

Casine di Ostra

Si segnalano anche locali interrati completamente allagati. In Vallesina e nell’Osimano registrata la caduta rami di alberi caduti sulle sedi  stradali, smottamenti e allagamenti nella zona di Loreto. A causa di frane la strada Fratte a confine con Osimo e Filottrano e’ stata chiusa dal Comune di Montefano. A Jesi sono stati chiusi i sottopassi di via Fontedamo, via Roncaglia e della Goldengas.

Strade devastate a Serra de’ Conti

SCUOLE CHIUSE – I sindaci di Sassoferrato e Arcevia hanno comunicati ai cittadini che è stato attivato lo stato di emergenza presso la Regione Marche: «Raccomandiamo tutti i cittadini di rimanere presso la propria abitazione evitando ogni tipo di spostamento. Contattare le forze dell’ordine  solo in caso di comprovata necessità». Su ordinanza dei due primi cittadini inoltre è stata disposta la chiusura di tutte le scuole, istituti scolastici e asili nido di ogni ordine e grado di Sassoferrato e Arcevia per l’intera giornata di domani 16 settembre.

(in aggiornamento)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X