facebook rss

Ubriaco, si getta a terra e urla:
41enne soccorso nel supermercato

ANCONA - Sul posto la polizia e il 118. Intervento anche in centro per un 27enne sotto l'effetto dell'alcol sanzionato per ubriachezza molesta
Print Friendly, PDF & Email

I mezzi di soccorso sul posto

Intervento nella serata di ieri in un supermercato del Piano, dove la polizia è giunta insieme al personale del 118, per un uomo in stato di agitazione.
Arrivati gli agenti il 41enne, un italiano, stava sbracciando in maniera plateale con accanto a lui una persona, identificata per il padre, che stava cercando di tranquillizzarlo.
L’uomo, in stato di alterazione, una volta identificato è risultato avere precedenti penali e in cura presso il Centro di Salute Mentale.
Trovato a terra, quasi privo di sensi, nell’attesa che arrivassero l’ambulanza e l’automedica, si è però compreso che in realtà il 41enne non aveva accusato alcun malore e che lo stato in cui si trovava era dovuta ad un abuso etilico. Non appena arrivato il personale sanitario, l’uomo ha iniziato ad agitarsi, rifiutando di essere accompagnato all’ospedale risultando anche poco collaborativo con i poliziotti.
A questo punto gli agenti hanno tentato in ogni modo di instaurare un amichevole dialogo per convincerlo a mettersi sulla barella. Nonostante ciò, ogni tentativo di dialogo è risultato inutile poiché il 41enne continuava a urlare, insultando gli agenti e il personale sanitario intervenuto.
Quando i poliziotti hanno poi tentato di avvicinarsi, lui ha iniziato a dimenarsi con le braccia cercando di allontanarli.
Anche una volta riusciti a caricarlo sull’ambulanza, ha continuato nel suo atteggiamento aggressivo.
Scortato il mezzo di soccorso fino al pronto soccorso di Torrette, è stato successivamente affidato alle cure mediche necessarie.
E’ in corso di valutazione l’eventuale adozione di provvedimenti nei confronti dell’uomo.
Più tardi, nel corso della notte, un’altra volante è intervenuta in piazza della Repubblica, dove era stato segnalato un uomo molesto, palesemente ubriaco.
Raggiunto e identificato dagli agenti, si trattava di un richiedente asilo somalo di 27 anni. Nei suoi confronti è stata applicata la sanzione per ubriachezza molesta. Ci si è inoltre accertati che il giovane si allontanasse a piedi per rientrare al proprio domicilio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X