facebook rss

BiAnconaTale 2022: sabato il via
al Natale del ritorno alla normalità

ANCONA - Attese oltre 10mila persone a week end. Migliaia da fuori comune. Ai grandi classici come la ruota e la pista di pattinaggio si aggiungeranno nuovi eventi. Apriranno la kermesse le voci di Lorenzo Bon e Cecile
Print Friendly, PDF & Email

I preparativi per il BiAnconaTale 2022

di Antonio Bomba (Foto di Giusy Marinelli)

BiAnconaTale 2022. Attese oltre 10mila persone a week end in quello che per il sindaco della città Valeria Mancinelli sarà Il Natale del definitivo ritorno alla normalità.
Il programma ufficiale del grande evento dorico è stato presentato questa mattina nella sala del consiglio comunale di Palazzo del Popolo. Presenti, oltre alla prima cittadina, gli assessori ida Simonella, Stefano Foresi, Paolo Marasca, la dirigente comunale per gli eventi ed il turismo Roberta Alessandrini, nonché tutti gli sponsor della manifestazione.
Il via ufficiale verrà dato il 26 novembre alle ore 18. Il palco, posto sotto l’albero di Natale posizionato lungo corso Garibaldi a metà dei due quadrilateri che costituiscono piazza Roma, sarà posizionato in direzione porto. Su di esso, presentati da Maurizio Socci con la partecipazione del sindaco Valeria Mancinelli, si esibiranno “Cecile” e Lorenzo Bon. Entrambi

Un momento della conferenza stampa

anconetani. La prima, vero nome Cecilia Sordoni, sta accompagnando Andrea Bocelli nel tour americano. Il secondo proporrà un progetto dedicato a Frank Sinatra e intitolato “Bon & 100 History”. Seguirà uno spettacolo di luci ed effetti speciali vari. Chiusura l’8 gennaio.
Attesi concerti ed eventi in piazza anche per Capodanno ed Epifania con la festa della Befana. Nel corso dei 44 giorni tanti saranno i gruppi e gli artisti professionisti e non, locali e di fuori dal circondario che si alterneranno sul palco ed in giro per la città. Altrettante le attrazioni giornaliere al punto che ne parleremo a parte.
«Stiamo tornando alla normalità – è la frase con cui Valeria Mancinelli ha voluto iniziare la presentazione del Natale made in Ancona – ma con qualche difficoltà in più. Infatti il cartellone eventi è denso come quello del 2019, ultimo BiAnconaTale pre covid». Poi entra sempre più nello specifico: «Alcune attrazioni, diciamo così sempre verdi,

Ida Simonella e Valeria Mancinelli

ci sono e ci saranno sempre. Penso alle casette di legno, alla pista di pattinaggio e soprattutto alla ruota panoramica che ormai è diventata un tratto distintivo del nostro Natale e della nostra città. Ma – va avanti – non mancheranno novità importanti e graditi ritorni».
Ma il BiAnconaTale è, come da tradizione di questa Giunta, anche l’occasione per «Far entrare in contatto tra loro tutte le presenze vive di questa città. Un’occasione per dare e ricevere, conoscersi e farsi conoscere. Mi riferisco alle corali ed agli sponsor per fare qualche esempio».
La parola è poi passata all’assessore alle attività produttiva e al bilancio Ida Simonella «La nostra sarà una grande prova, un grande sforzo corale, economico e non». Poi, riallacciandosi a quanto detto in conclusione dal Sindaco: «Sarà un’occasione importantissima per tutta la comunità. Penso alle corali, alle scuole a chi organizza presepi, alle associazioni di categoria. Il nostro è un gran lavoro di cucitura con un’importante cornice attrattiva. Perché il nostro obiettivo è attrarre quanta più gente possibile da fuori città. Non a caso siamo i primi nelle Marche a partire con il Natale. Dobbiamo assolutamente sfruttare questo vantaggio. Addirittura quest’anno alcuni pullman verranno dal centro Italia. Il nostro obiettivo è quello di sempre:

Le casette lungo corso Garibaldi

aumentare il giro d’affari dei commercianti».
Mancinelli e Foresi premono poi in duetto sui trasporti pubblici che nei week end saranno potenziati come non mai: «Tre bus navetta partiranno da Piazza Ugo Bassi e dai parcheggi scambiatori di Tavernelle e Archi. Saranno operativi nei festivi e prefestivi dalle 10 alle 23». «Il mio appello – va avanti Mancinelli – è di comprendere che è più o meno impossibile trovare posto in centro con migliaia di persone che vengono da fuori. Parcheggiando e prendendo il bus ad esempio dagli Archi dove ci sono 600 posti auto, si risparmia tempo e stress. In quattro minuti, ripeto quattro, si è subito in città. E, occorre sottolinearlo, gratuitamente». «Il tutto – non lo nasconde né il sindaco né Simonella – sarà un allenamento per strutturare l’accessibilità alla città per le persone che vengono da fuori e che vogliamo attrarre tutto l’anno». «Ripeto – ancora una volta puntualizza Mancinelli – non è più pensabile giungere in migliaia in centro con l’auto. Anche per motivi di stress meglio parcheggiare fuori e usare i mezzi pubblici gratuiti».
«Ogni dettaglio – spiega la dirigente Alessandrini indicata dal sindaco come l’artefice del BiAnconaTale 2022 assieme a Ida Simonella – va curato nei minimi dettagli per ottenere il risultato finale sperato. È incredibile – va avanti orgogliosa e piena di emozione ed entusiasmo Alessandrini – perché è come se fosse Natale due volte. Un’autentica magia con la città che diventa un’unica squadra». Infine da parte sua un auspicio ed uno scongiuro «Per l’apertura di sabato è prevista pioggia. Speriamo che non sia così perché l’evento è irripetibile perché gli artisti contattati hanno altri impegni già dal giorno seguente».
«Ringraziamo il Sindaco per questa manifestazione che è per noi una splendida opportunità. Esprimiamo pertanto piena soddisfazione per l’iniziativa a cui aderiamo con piacere» è quanto detto unanimemente dai tanti sponsor del BiAnconaTale 2022.

Un momento della conferenza stampa

Stefano Foresi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X