facebook rss

Auto di traverso sotto al ponte
e lavatrici per chiudere i passi privati
ma il colpo in azienda fallisce

MONTEMARCIANO - Sembra fosse tutto pronto per il colpo poi sfumato. Sul posto i carabinieri che stanno effettuando tutti i rilievi e gli accertamenti di rito
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri sul posto

Tondini appuntiti, auto di traverso e lavatrici in fila una di fianco all’altra, per evitare l’accesso a chiunque e cercare di mettere a segno un colpo.
Nel mirino, stando alle prime informazioni, sembra fosse finita la Eurocom, azienda del posto specializzata in stoccaggi di elettrodomestici. Il colpo non sarebbe però riuscito.
E’ quanto accaduto alla Gabella di Montemarciano.
La banda ha chiuso il passaggio del ponte con alcune vetture quindi, utilizzando delle lavatrici, quelli privati. Il tutto per evitare che chiunque: passanti e residenti, potessero effettuare eventuali spostamenti che sarebbero potuti essere di ‘intralcio’.
Qualcosa però sarebbe andato storto poiché il colpo non sarebbe riuscito.
La scoperta è stata fatta intorno alle 7.30.
Sul posto sono presenti i carabinieri della Compagnia di Senigallia che stanno effettuando tutti i rilievi di rito.
Al momento, auto e lavatrici non sarebbero state completamente spostate proprio per permettere gli accertamenti da parte dell’Arma. La viabilità ha quindi subìto delle variazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X