Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Whirlpool annuncia
i risultati del quarto trimestre 2022

ECONOMIA – La corporation ha chiuso l'ultimo esercizio con un margine di perdita netto Gaap per l'intero anno del 7,7% e perdita Gaap per azione diluita di 27.18 dollari, a causa dell’impatto della transazione Emea

 

Whirlpool Corporation comunica i risultati finanziari del quarto trimestre e dell’intero anno 2022. Margine di perdita netto Gaap per l’intero anno del (7,7%) e perdita Gaap per azione diluita di (27.18 dollari), a causa della transazione Emea, registrata nel quarto trimestre. Margine Ebit (non Gaap) del 6,9% e utile per azione diluita (non Gaap) di 19.64 dollari in un ciclo macroeconomico sfidante.

Margine di perdita netto GAAP del (32,6%) e margine Ebit (non Gaap) del 3,5%, influenzato da un’interruzione una tantum della catena di approvvigionamento in Nord America. Restituzione di1.3 miliardi di dollari in contanti agli azionisti nel 2022, con $0.9 miliardi di dollari di riacquisti azionari. Le previsioni per il 2023 includono un utile per azione diluita compreso tra 16 e 18 dollari su base Gaap e continuativa; liquidità fornita dalle attività operative pari a circa 1,4 miliardi. Previsto un beneficio di 800-900 milioni di dollari nel 2023 grazie alle forti azioni di riduzione dei costi e all’attenuazione dell’inflazione delle materie prime

 «Nel 2023 ripristineremo la nostra struttura dei costi e prevediamo di ottenere un beneficio di 800-900 milioni di dollari – dichiara nel comunicato ufficiale Marc Bitzer, presidente e amministratore delegato di Whirlpool Corporation – Questa nuova struttura dei costi, unita alla ripresa della domanda prevista per la seconda metà dell’anno, fa sì che Whirlpool sia ben posizionata per offrire un valore sostenuto a lungo termine agli azionisti».

«Nel corso del 2022 abbiamo intrapreso azioni decisive per accelerare la nostra traiettoria di crescita a lungo termine, investendo nel nostro business ed eseguendo la trasformazione del nostro portafoglio e restituendo agli azionisti 1,3 miliardi di dollari in contanti – ha aggiunto Jim Peters, Chief Financial Officer di Whirlpool Corporation – La solidità del nostro bilancio ci ha permesso di realizzare le nostre priorità di allocazione del capitale e continuiamo a mantenere una certa flessibilità con 2 miliardi di dollari di liquidità a disposizione per la fine dell’anno».

Calo delle vendite nette del (15,3%), calo delle vendite nette organiche(4) del (10,8%, impattato da un’interruzione una tantum delle forniture in Nord America e dal rallentamento della domanda, parzialmente compensato da un price/mix favorevole. Sono in corso forti azioni sui costi, con un miglioramento trimestrale sequenziale dei costi netti. Nel trimestre la Società ha adeguato l’aliquota fiscale effettiva GAAP e rettificata (non-GAAP) rispettivamente per l’intero anno a circa il (22)% e il 4%.

FOCUS REGIONALE – EUROPA, MEDIO ORIENTE E AFRICA – Continua debolezza della domanda nei paesi chiave; calo del fatturato netto organico(4) di circa il 9,0%. Margine Ebit in pareggio (5), rispetto all’1,4% dello stesso periodo dell’anno precedente, a causa della riduzione dei volumi, dell’inflazione e della valuta sfavorevole, che hanno completamente compensato le azioni di pricing basate sui costi.

OUTLOOK PER L’INTERO 2023 – Previsione di ricavi per l’intero anno 2023 pari a circa 19,4 miliardi di dollari (in calo dell’1-2% rispetto all’anno precedente). Utile per azione diluita di 16,00-18,00 dollari su base Gaap e continuativa(2). Liquidità fornita dalle attività operative pari a circa 1,4 miliardi di dollari e flusso di cassa libero(3) di circa 800 milioni di dollari. Aliquota fiscale Gaap e rettificata (non-Gaap) del 14-16%.

TRASFORMAZIONE DEL PORTFOLIO – Conclusa la revisione strategica delle attività Emea Annunciato l’accordo per il conferimento delle attività europee di grandi elettrodomestici (Mda) in un’entità di nuova costituzione con Arçelik A.Ş(6). Creazione di una piattaforma Mda europea da oltre 6 miliardi di euro di ricavi(6) con oltre 200 milioni di euro di sinergie di costo. La chiusura dell’operazione è prevista per la seconda metà del 2023, soggetta a ulteriori requisiti per la chiusura, tra cui l’ottenimento di approvazioni normative e altre condizioni di chiusura abituali.

L’acquisizione di InSinkErator è stata chiusa nel quarto trimestre del 2022, senza alcun impatto significativo sui risultati del quarto trimestre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X