Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Lavoro, servizi e forniture:
il sindaco Daniela Ghergo firma intesa
con i sindacati confederali

FABRIANO - Questa mattina la sigla del protocollo con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, attraverso cui l’Amministrazione comunale s’impegna anche a limitare il ricorso al subappalto e ad utilizzare nell’affidamento dei servizi il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa

La firma del protocollo tra il sindaco Daniela Ghergo e i rappresentanti sindacali confederali

 

Firmato questa mattina a Fabriano un protocollo d’intesa in materia di affidamenti di lavori, servizi e forniture tra l’Amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil. «In una fase di investimenti pubblici senza precedenti – spiega in una nota il sindaco Daniela Ghergo – dalla quale ci si aspetta il rilancio della crescita economica, nuove opportunità per gli operatori privati e la creazione di nuovi posti di lavoro, è quanto mai importante che l’impegno straordinario degli Enti locali sia ispirato al rispetto dei diritti del mondo del lavoro, della legalità e della sostenibilità ambientale». È questo il senso del documento siglato dal sindaco Ghergo, da Arrigo Berionni e Marco Bastianelli (Cgil), Giovanni Giovannelli e Andrea Cocco (Cisl), Carlo Sabbatini (Uil)

«In particolare – sottolinea una nota del comune di Fabriano – si pone attenzione al delicato settore degli appalti e della concessione di lavori, servizi e forniture da parte della Pubblica Amministrazione, assumendo specifici impegni sui tempi delle procedure, il rispetto delle normative vigenti, la chiarezza e trasparenza degli atti di affidamento, la regolarità retributiva, contributiva e fiscale delle imprese, la tutela della qualità del lavoro e della sicurezza sui luoghi di lavoro, il rispetto dei contratti di lavoro e dei salari, la salvaguardia dell’occupazione e il contrasto al lavoro nero e irregolare, alle infiltrazioni malavitose e alla concorrenza sleale. Centrale è l’assunzione della “clausola sociale” nelle situazioni di cambio appalto».

L’Amministrazione comunale, inoltre, s’impegna a limitare il ricorso al subappalto e ad utilizzare nell’affidamento dei servizi il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa. «Ulteriori terreni d’impegno comune – continua la nota – riguardano la verifica del rispetto della clausola dell’inserimento lavorativo delle persone in condizione di svantaggio e la concertazione tra le parti nelle attività di monitoraggio, partecipazione e controllo al fine di garantire l’efficienza nella realizzazione dei lavori, l’innovazione tecnologica e organizzativa, la qualificazione dei servizi offerti ai cittadini, la tutela dell’ambiente, anche attraverso l’assunzione di criteri premianti, la valutazione del costo del ciclo di vita dei prodotti e gli accorgimenti dell’economia circolare».

Il Comune di Fabriano, infine, s’impegna a condividere con le proprie società partecipate, controllate ed enti strumentali gli obiettivi e le linee guida stabilite dal protocollo e a promuovere incontri periodici con le organizzazioni sindacali. «Finalmente si ripristina un tavolo di confronto con la nuova Amministrazione comunale – è il commento dei rappresentanti delle sigle sindacali- iniziando dalla regolarità contributiva, dal confronto preventivo sull’affidamento degli appalti. Auspichiamo che questo dialogo prosegua riguardo ai temi del lavoro, dello sviluppo e del welfare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X