Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

L’onorevole Elena Bonetti ad Ancona
per i Riformisti e Ida Simonella:
«Bene questa attenzione verso i disabili»

VERSO LE ELEZIONI - Le pari opportunità, di cui l'esponente di Italia Viva è stata anche ministra, sono stati al centro del dibattito tenuto ieri alla Mole assieme al resto dei Riformisti e a Ida Simonella

A Sinistra Ida Simonella, Elena Bonetti e Fabiola Caprari

 

 

di Antonio Bomba

Dopo tre giorni con i massimi esponenti di Azione, ieri per la lista dei Riformisti è giunta ad Ancona L’onorevole Elena Bonetti, iscritta a Italia Viva ma facente parte del gruppo ‘Azione – Italia Viva – Renew Europe’ in parlamento. Il comizio, tenuto alla Mole ieri pomeriggio, è stato utile a ricordare, da parte dell’ex ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia nel Governo Draghi, quanto sia importante sostenere alle elezioni comunali del 14 e 15 maggio i già citati Riformisti, il centrosinistra tutto e Ida Simonella nella corsa alla carica di sindaca della città.

Ricordato che ad Ancona la lista dei Riformisti comprende anche il Partito Socialista Italiano, l’incontro ha avuto come temi portanti famiglia, disabilità e inclusione sociale e si è intitolata ‘Famiglia, fragilità e inclusione sociale: esperienze a confronto’.

Fabiola Caprari, coordinatrice regionale di Italia Viva, ha introdotto i relatori, che hanno focalizzato l’attenzione su quello che, secondo il loro modo di vedere le cose, il Comune a livello locale e il Parlamento a livello nazionale possono fare per superare gli ostacoli che si frappongono ad una piena inclusione di persone con disabilità nella vita sociale e lavorativa e come aiutare le loro famiglie.

Ida Simonella invece ha ricordato l’importanza data nel programma del Centrosinistra alle persone con disabilità da declinarsi in chiave di opportunità, di riconoscimento, di autonomia abitativa e lavorativa, di impegno ad aumentare progressivamente i servizi di supporto e ad affiancare e sostenere progetti specifici che abbiano come base il diritto della persona ad avere le medesime opportunità del resto della comunità di cui fa parte. Fra essi, ha ribadito Simonella, quelli per l’integrazione scolastica e sportiva, l’inserimento lavorativo, l’assistenza domestica ed educativa domiciliare, soluzioni alloggiative che prevedono il ricorso a pratiche innovative per Ancona come i condomini solidali e il co-housing, nonché programmi di continuità di assistenza anche al di fuori e dopo il contesto familiare.

L’onorevole Bonetti, dal canto suo, ha espresso apprezzamento per la forte attenzione della coalizione ‘Progetto Ancona’ a sostegno dei disabili e delle loro famiglie. Il ruolo di Italia Viva e delle altre forze riformiste è stato e sarà essenziale perché non si scada in politiche populistiche e demagogiche come quelle delle destre che governano. L’ex ministra ha sintetizzato gli impegni che il gruppo Azione-Italia Viva-Renew Europe sta concretizzando alla Camera e in Senato. Fra questi, proposte per destinare nuove risorse per i servizi necessari a restituire alla persona con disabilità un ruolo sociale attivo, per favorire interventi per l’abitare civile, per contrastare forme di segregazione esistenti e favorire programmi di vita indipendente.

Bonetti ha ricevuto addirittura una standing ovation quando ha ricordato ai presenti che «L’anima della politica dei Riformisti è lo sforzo personale di rendere possibile il bene sognato insieme, per tutti e per tutte; è impegnarsi nel far iniziare le cose sapendo che solo insieme, dando valore al senso di comunità, queste si possono compiere. È di avere il coraggio di investire nel futuro, costruendo nella concretezza delle scelte proposte organiche e strutturali. Questo senso di comunità – ha proseguito – e la capacità di governare per il bene comune sono la cifra delle parole e delle azioni di Ida Simonella, la candidata migliore che può esprime Ancona. Per questo siamo e saremo al suo fianco». Il tema dei fondi Pnrr è stato come spesso accade il linki ideale per rapportare le scelte europee e nazionali a quelle locali: «Il Governo continua nella retorica dell’essere opposizione. Ci auguriamo invece che i progetti del Pnrr che Ancona ha ottenuto con qualità e impegno profusi dall’attuale Amministrazione non vadano dispersi a causa della incapacità di rendere esecutive le riforme e i progetti che sono l’anima dell’investimento europeo».

All’incontro sono intervenuti diversi operatori del settore: l’avvocato Bernardo Becci, esperto di diritto di famiglia e dei minori; il sindaco di Morro d’Alba Enrico Ciarimboli, che ha portato la voce degli amministratori locali e Stefano Occhialini, scrittore e autore di un libro autobiografico sulla disabilità. Presenti inoltre numerosi candidati della Lista dei Riformisti, fra i quali Sandro Oddi, Francesca Cardelli, Stefano Mezzelani, Maria Capriotti, Tommaso Fagioli, Monica Melaranci, Giorgio Barchiesi e Marco Bellardinelli.

Ricordiamo infine che il comizio di Maria Elena Boschi, anche lei di Italia Viva, previsto per martedì, è stato annullato per impegni istituzionali improrogabili, derivanti dall’incontro tra maggioranza e opposizione sul tema delle riforme costituzionali programmato soltanto nel week end appena trascorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X