Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Maltempo ad Ancona e provincia:
allagamenti e vie bloccate.
A Senigallia scuole chiuse

METEO - I vigili del fuoco sono impegnati anche su tutta la provincia. Il livello del fiume Misa, nelle prime ore del pomeriggio, ha iniziato ad abbassarsi leggermente ma l'allerta arancione è ancora in corso FOTO/VIDEO
Allagamenti alla Baraccola

Il Misa a Senigallia

Allagamenti ad Ancona e in tutta la provincia a seguito del maltempo e delle abbondanti piogge cadute sul nostro territorio da ieri.
Al momento, i maggiori disagi sono stati riscontrati nella zona di Senigallia dove il Comune, alle 11.17, ha emanato l’avviso in cui «Il sindaco ordina la chiusura immediata di tutte le attività commerciali del centro storico» mentre la Protezione Civile aveva reso noto che «Il fiume Misa sta raggiungendo il livello di piena. Anche i fossi hanno raggiunto livelli di criticità. Portarsi ai piani alti e prestare attenzione».

Nel primo pomeriggio, la situazione sembra essere migliorata tanto che nuovamente il Comune, con un post delle 14.15, ha fatto sapere che «Il livello del fiume Misa si sta leggermente abbassando. Il trend di calo è molto lento e richiederà alcune ore per riportare il fiume al normale livello. L’allerta rimane in arancione pertanto tutte le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse. Il Sindaco firmerà l’apposita ordinanza».
Allagamenti che, sempre questa mattina, avevano comportato la chiusura del casello autostradale di Senigallia. Disagi anche al sottopasso delle Piramidi e quello di via Perilli; via XX Settembre e via Cilea così come via Cavalieri di Vittorio Veneto. Segnalati rami lungo la Strada di Sant’Angelo dove sono intervenuti i mezzi comunali.

La Baraccola di Ancona

Ad Ancona le zone maggiormente colpite sono state quelle della Baraccola, Torrette e di Collemarino. Interventi dei vigili del fuoco sono stati effettuati però anche in città, per rami e alberi pericolanti tra via Angelini e via del Conero.
In via Primo Maggio, la strada si è trasformata in un vero e proprio lago. Situazione critica anche in via Conca e alla rotatoria di Collemarino.
Il Comune ha reso noto che «E’ stato aperto alla mezzanotte scorsa, in preallarme, il Coc, il centro operativo comunale, che sta monitorando l’evoluzione del maltempo nel territorio comunale. La centrale operativa della polizia locale, attiva 24 ore su 24, non ha ricevuto segnalazioni nottetempo. Interventi invece nella mattinata di oggi quando alla Baraccola si è verificato un allagamento alla rotatoria di fronte all’Uci cinemas. Qui è intervenuta Anconambiente che ha aperto le caditoie risolvendo la situazione. Analogo intervento anche in via Conca e in via Flaminia e in via Caduti del Lavoro dove è stato riaperto il sottopasso. La Protezione Civile e la polizia locale stanno attualmente monitorando il territorio. L’allerta meteo proseguirà fino a domani. Resta attivo il centro operativo comunale nella sede della polizia locale alle Palombare».

A Falconara, per le forti piogge è scattata la chiusura del sottopasso di Villanova. E’ in corso il monitoraggio della viabilità e dei corsi d’acqua.
La polizia locale di Osimo è impegnata nel controllare il territorio con due pattuglie dedicate. Fino ad ora, vi sono solo segnalazioni di piccoli allagamenti in alcune strade di campagna e un albero caduto in via Corticelli, frazione Abbadia.
Coc attivo nella centrale operativa della polizia locale di Castelfidardo, e vigilanza costante dei corsi d’acqua e della viabilità, dopo aver vigilato per tutta la notte, anche la zona del fiume Musone.

I vigili del fuoco al lavoro

I vigili del fuoco stanno dunque lavorando fin dalle prime ore della giornata e sono tuttora in corso diversi interventi a seguito della perturbazione che sta attraversando la nostra regione.
Alle 10, gli interventi svolti sono stati circa 50, soprattutto per rami o alberi caduti sulla sede stradale e un prosciugamento di un locale seminterrato nella zona di Jesi.
Al momento, viene reso noto, non sono segnalate particolari criticità.

L’amministrazione di Jesi ha fatto sapere che «In considerazione delle criticità che si stanno riscontrando in diverse parti del territorio comunale a causa delle persistenti piogge, il sindaco Lorenzo Fiordelmondo ha convocato per il primo pomeriggio un tavolo di coordinamento con tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nelle attività di prevenzione ed intervento per valutare le azioni da intraprendere, anche in considerazione del perdurare delle previsioni meteo avverse».

(Ultimo aggiornamento delle 14.30)

La Baraccola di Ancona

La Baraccola

Via Cilea a Senigallia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X