Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

‘Facciamo scuola digitale’,
il M5S dona computer
alle scuole osimane

GLI ISTITUTI che hanno partecipato al concorso nazionale, finanziato dai parlamentari pentastellati con la rinuncia alle indennità e ai rimborsi, sono il Corridoni Campana, l'Ic Fratelli Trillini e il Leang Meucci

Caterina Donia, consigliera comunale di Osimo (M5S)

 

Dopo il grande successo di “Facciamo Ecoscuola” arriva ‘Facciamo scuola digitale’, progetti tramite i quali il Movimento 5 Stelle dona fondi e computer agli Istituti scolastici pubblici provenienti dalla rinuncia di parte delle indennità e rimborsi previsti per tutti i parlamentari. Il MoVimento 5 Stelle ha donato agli  istituti scolastici pubblici di Osimo, che hanno partecipato al concorso, personal computer  dopo la presentazione di specifici progetti (allestimento aula informatica, aggiornamento pc esistenti, messa a disposizione degli studenti meno abbienti, progetti e attività extra scolastica, ecc. ecc.)

Le scuole di Osimo che hanno ricevuto i computer, a seguito della partecipazione al concorso promosso dal Movimento 5 Stelle e pubblicizzato sul territorio dagli attivisti osimani, sono: l’Istituto Corridoni Campana, l’Istituto Comprensivo F.lli Trillini, l’Istituto per Istruzione Superiore Leang Meucci. La consigliera comunale del Movimento 5 Stelle di Osimo, Caterina Donia, ha ricevuto i ringraziamenti da parte dei dirigenti scolastici che hanno ricevuto le donazioni, ringraziamenti da estendere a tutto il gruppo degli attivisti osimani che si sono impegnati con entusiasmo per pubblicizzare il bando e le sue finalità. I progetti finanziati sono stati scelti, ad insindacabile giudizio, da parte di una apposita Commissione composta dal presidente del MoVimento 5 Stelle, o da un suo delegato, e dai presidenti dei gruppi parlamentari.

«Occorre precisare che le somme destinate e i computer donati, risultando nella totale disponibilità dei parlamentari, in quanto provenienti da parte delle retribuzioni e dalle indennità loro spettanti, non sono state sottratte ad alcuna finalità pubblica.- spiega la consigliera Donia in un comunicato -Con il precedente concorso “Facciamo Ecoscuola”, fra le 28 scuole marchigiane che hanno partecipato al concorso, l’Istituto I.I.S. “Laeng Meucci” di Osimo si è classificato al 1° posto in tutte le Marche, con 106 voti, al quale è stata donata la somma di Euro 20.000 e l’Istituto Comprensivo “Fratelli Trillini” di Osimo è arrivato al 4° posto nelle Marche e si è aggiudicato la somma di Euro 10.000».

«La scuola e l’istruzione in senso generale sono la base su cui costruire i nostri palazzi. – prosegue Caterina Donia – È da questo presupposto fondamentale che dovrebbero partire soprattutto le amministrazioni locali. Aumentare le risorse per l’istruzione significa investire sui giovani, significa creare fondamenta solide sulle quali costruire splendidi palazzi con attici fantastici, significa generare eccellenze, significa creare capitale sociale, significa non ingolfare l’economia. Tagliare i fondi destinati alla scuola è un “disinvestimento”, l’istruzione è un diritto di tutti, indebolirla porta inevitabilmente ad una chiusura culturale, ad un allontanamento dall’altro ad una società definita della distanza in un’epoca dove la globalizzazione, l’integrazione, la socialità sono diventati traguardi irrinunciabili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X