Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Laboratori, sport, escursioni:
partono i centri estivi

FALCONARA - Presentato questa mattina il programma rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia e ai ragazzi della scuola primaria e della secondaria di primo grado, al via lunedì 12 giugno per i ragazzini più grandi e lunedì 3 luglio per i più piccoli. In entrambi i casi si concluderà il prossimo 28 luglio

La conferenza stampa di presentazione dei centri estivi 2023 di Falconara

 

Sport del mondo, giochi senza frontiere, laboratori di pittura, corsi per imparare a realizzare e a inventare oggetti, lezioni di danza, tornei, oltre a escursioni al mare, in piscina e al centro sportivo di Varano per conoscere e avvicinarsi alle diverse discipline e socializzare con bambini e ragazzi di altre realtà. E’ ricco il programma dei centri estivi comunali, rivolti ai bambini della scuola dell’infanzia e ai ragazzi della scuola primaria e della secondaria di primo grado. Le settimane di frequenza si chiuderanno con la festa finale ‘Falconara and Varano’s got talent’ e con una hamburgerata aperta alle famiglie. «I centri estivi partiranno lunedì 12 giugno per i ragazzi di elementari e medie e lunedì 3 luglio per i bambini della scuola dell’infanzia, per terminare in entrambi i casi il 28 luglio. – ricorda una nota del comune di Falconara – Sono già 99 i bambini e i ragazzi che si sono prenotati e le iscrizioni sono ancora aperte. Anche quest’anno il ‘quartier generale’ sarà la scuola Mercantini di via Liguria, che gli iscritti potranno raggiungere grazie al servizio scuolabus. Per illustrare le attività e parlare dell’assistenza educativa messa a disposizione dal Comune è stato fissato un incontro con i genitori, che si svolgerà nel pomeriggio di oggi, giovedì 8 giugno, al Centro Pergoli».

Quest’anno la gestione dei centri estivi è stata affidata alla Uisp Comitato di Ancona, ente di promozione sportiva, associazione dello ‘sportpertutti’ che ha come finalità anche la promozione sociale. L’assistenza educativa è stata invece affidata alla Cooss Marche per seguire gli iscritti con disabilità, già a quota 20. Il programma è stato illustrato questa mattina in una conferenza stampa cui hanno partecipato il sindaco Stefania Signorini, l’assessore ai Servizi sociali Ilenia Orologio e i rappresentanti della Uisp Comitato Ancona: il segretario generale Giovanni Barone, la dirigente  Roberta Palmieri e Maria Claudia Alessandroni, coordinatrice dei centri estivi.

«L’assistenza educativa, che di norma è prevista solo durante il calendario scolastico e non in estate, sarà messa a disposizione dal Comune durante tutto l’orario dei centri estivi – spiega il sindaco Stefania Signorini nel comunicato –. Questo testimonia la costante sensibilità dell’amministrazione di Falconara verso il tema dell’inclusione, una sensibilità confermata anche dalla partecipazione ai centri estivi di bambini e ragazzi con disagio familiare senza alcun onere per le famiglie. A differenza di altri Comuni, che non organizzano centri estivi in proprio o che propongono percorsi separati per bambini e ragazzi con disabilità, crediamo che i centri estivi debbano essere inclusivi, tanto che abbiamo aumentato le risorse rispetto all’anno scorso». «La possibilità di iscriversi ai centri estivi è garantita anche ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado con disabilità e ai non residenti – aggiunge l’assessore ai Servizi sociali Ilenia Orologio –. Nella stragrande maggioranza dei casi gli educatori che affiancheranno ogni iscritto, con un rapporto uno a uno, sono gli stessi che seguono bambini e ragazzi durante l’anno scolastico. Anche quest’anno sarà attivo il servizio scuolabus per gli iscritti che lo richiedono».

Il progetto del centro estivo ludico sportivo ha due obiettivi principali. Innanzitutto intende offrire ai ragazzi l’opportunità di accostarsi alla società e agli altri in modo nuovo: non solo quindi per imparare e perfezionare le varie discipline sportive, ma soprattutto per acquisire una mentalità e una cultura che abbia i suoi valori fondanti nella solidarietà, nell’uguaglianza, nella libertà. Un altro obiettivo è quello di creare, o ricreare per chi le avesse perse, le motivazioni ‘al fare assieme agli altri’. Le finalità educative, sociali e culturali del progetto hanno l’obiettivo di regalare ai bambini momenti di svago, divertimento ed esperienze formative, che diano la consapevolezza del rispetto dei compagni, degli adulti e dell’ambiente. E’ inoltre importante poter sviluppare la capacità di scoperta, creatività e immaginazione di ogni bambino. Tramite le attività ludiche e sportive si vuole rafforzare nel bambino / ragazzo la consapevolezza del bisogno delle regole, migliorando la socializzazione e capacità di interagire nel gruppo.

«Considerando la realtà dei bambini e partendo dai loro bisogni fondamentali, gli educatori tenteranno assieme a loro di rispondere a questi bisogni, per costruire con i ragazzi la loro cultura. L’obiettivo – conclude la nota del Comune – è quello di migliorare la qualità del tempo di vita dei ragazzi attraverso attività polivalenti di gioco sport che mirano alla presa di coscienza del valore del corpo inteso come espressione della personalità come condizione relazionale comunicativa, espressiva, operativa Le attività proposte al Centro estivo avranno come principale obiettivo quello di far trascorrere ai partecipanti una vera e propria vacanza all’insegna dell’allegria e nel rispetto delle reali esigenze dei bambini. Comunicazione, socializzazione, capacità di relazionarsi nel gruppo, collaborazione, superamento delle difficoltà relazionali, autostima, autocontrollo, abilità cognitive, abilità motorie, orientamento, allegria, divertimento, rispetto degli altri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X