Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Laghetti del Passetto, nuove linee guida
per valorizzare il parco anche
come sede di eventi sportivi estivi

ANCONA - Le ha varate la giunta comunale per recuperare la funzione aggregativa e sociale di questo angolo urbano, attraverso lo svolgimento inoltre di attività culturali e di intrattenimento. Evidenziate le potenzialità della pista di pattinaggio e valutata anche l'opportunità di creare strutture rimovibili come i dehor, da destinare a servizi di ristorazione durante la bella stagione

 

Valorizzazione del parco dei laghetti del Passetto, la giunta comunale ha approvato nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore Marco Battino, le linee guida per realizzarla. L’Amministrazione comunale di Ancona ne intende recuperare la funzione aggregativa e sociale, anche attraverso lo svolgimento di attività sportive, culturali e di intrattenimento, nel rispetto della peculiarità ambientale e urbana di questo luogo. «Queste linee guida – spiega in una nota Battino – sono funzionali a rendere sempre più fruibile e apprezzata l’area del laghetti. Concretamente ci consentiranno di avere per la prossima estate un’occasione in più per i giovani, per le famiglie, per tutti i cittadini e per i visitatori, per incontrarsi e per rendere viva e animata la città di Ancona, in un luogo di indubbia bellezza. Questo atto è funzionale dunque al raggiungimento di un obiettivo che la giunta Silvetti si era posta sin dall’inizio del mandato».

Marco Battino

Una particolare attenzione è stata posta sulla valorizzazione delle strutture esistenti e della morfologia naturale, che rende unico questo luogo nel panorama urbano. Il documento licenziato dalla giunta coniuga questa esigenza con il rispetto dell’ambiente, promuovendo attività e strutture connotate da una forte impronta ecologica. In particolare l’atto evidenzia le potenzialità della pista di pattinaggio che, una volta eseguiti piccoli interventi per la sistemazione dei locali annessi, potrebbe ospitare manifestazioni sportive e musicali. Si sottolinea inoltre l’opportunità di creare strutture rimovibili e di basso impatto ambientale, da destinare a servizi di ristorazione per il periodo estivo, che potranno essere posizionati lungo i terrazzamenti e affidati in concessione pluriennale a operatori professionali e ad attività ricettive capaci di integrarsi nel contesto naturale del Parco, consentendone il godimento e la valorizzazione.

Sulla base di questi presupposti il documento approvato dalla giunta stabilisce dunque che: dovranno essere individuate attività e manifestazioni sportive estive realizzabili nel Parco; la storica funzione aggregativa, ludica e di intrattenimento andrà recuperata con l’organizzazione di eventi compatibili con il carattere ambientale e naturalistico per dimensioni e modalità di svolgimento; dovranno essere progettate iniziative economiche di somministrazione di alimenti e bevande, da svolgersi nei mesi estivi e da localizzarsi nei terrazzamenti sul mare; le migliori soluzioni per l’allestimento delle strutture che ospiteranno i servizi di somministrazione di alimenti e bevande andranno strutturate entro l’avvio della stagione estiva.

Sarà il servizio “Grandi Eventi, politiche giovanili, partecipazione democratica, economia della notte” ad adottare gli atti e i provvedimenti necessari all’attuazione delle linee di indirizzo, mentre i servizi Patrimonio e Impianti sportivi dovranno curare le procedure di affidamento dei locali che si trovano nel sottoscala della pista di pattinaggio a un soggetto gestore che si occuperà anche del restauro. Saranno inoltre avviate le procedure per un bando pubblico per la concessione dell’area terrazzata laterale ai laghetti per l’allestimento di una struttura mobile ad uso bar e relativo dehor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X