Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Dopo la lite dette fuoco al locale:
rintracciato e arrestato

CASTELFIDARDO - L'uomo è accusato anche di furto e minacce gravi. Raggiunto dagli agenti della Squadra Mobile, è stato rinchiuso a Montacuto

Alle indagini hanno lavorato gli agenti della Squadra Mobile (Archivio)

I poliziotti della Squadra Mobile dorica, Sezione Reati contro il Patrimonio, hanno rintracciato e arrestato, in un appartamento in centro, un 50enne pluripregiudicato che deve scontare una condanna definitiva di un anno 20 giorni di carcere.
La pena comminata è da ricondurre a un provvedimento di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura dorica, successivamente alla sentenza della Corte d’Appello di Ancona del giugno 2022, divenuta irrevocabile il 22 marzo 2023, per i reati di furto, danneggiamento seguito da incendio e minacce gravi commessi a Castelfidardo nella primavera del 2015.
L’arrestato, infatti, nell’aprile di quell’anno, aveva rubato due contenitori in un distributore di carburanti, per poi riempirli id benzina e utilizzarla quindi per appiccare un incendio ad un gazebo e tavoli esterni di un locale a Castelfidardo, provocando danni per circa 10mila euro.
Il tutto, come ritorsione a seguito di una lite con minacce gravi avvenuta nelle ore precedenti con il titolare e alcuni dipendenti di quel locale. Il rogo venne spento in breve tempo dai vigili del fuoco.
Le indagini condotte, consentirono di identificare e di denunciare l’uomo.
Nel pomeriggio di ieri, i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona hanno raggiunto e accompagnato l’uomo nel carcere di Montacuto per l’espiazione della pena residua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X