Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Violento frontale tra due auto:
quattro feriti, un 53enne grave a Torrette

SENIGALLIA - L'incidente nel pomeriggio alle Bettolelle. La strada è stata chiusa alla circolazione. Sul posto polizia locale, vigili del fuoco, 118 e eliambulanza

I soccorsi sul posto

La Peugeot finita contro il guardrail

Gravissimo incidente stradale nel pomeriggio a Senigallia: quattro i feriti, di cui uno grave e trasportato con l’eliambulanza a Torrette.
E’ avvenuto intorno alle 17 alle Bettolelle, sulla SS 360 Arceviese, in località Vallone, poco prima del distributore Eni venendo da Senigallia.
Lo schianto, tra una Peugeot e una Nissan, è stato frontale. Gli accertamenti sono in corso da parte degli agenti della polizia locale di Senigallia che, nel frattempo, hanno anche posto sotto sequestro le due vetture.
Nel violentissimo impatto, a seguito del quale sull’asfalto sono finiti anche pezzi dei motori, la Peugeot è rimasta schiacciata contro il guardrail mentre l’altra è finita sulla vegetazione che costeggia la carreggiata.
A bordo della Peugeot, alla cui guida si trovava un 53enne, viaggiavano altre due persone mentre il conducente della Nissan, un 55enne, era da solo. Ad avere la peggio è stato il 53enne, che ha riportato diverse fratture di cui una gravissima ad una gamba.
Allertato il 112, sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, le ambulanze e l’automedica del 118 mentre, partito dall’elipista di Ancona, si è alzato in volo anche Icaro.

La Nissan

Compito dei vigili del fuoco è stato quello di estrarre gli occupanti dagli abitacoli affidandoli alle cure del personale medico e sanitario.
Tre feriti sono stati portati con codici di media gravità al pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia mentre il 53enne è stato caricato sull’eliambulanza per essere trasportato all’ospedale di Torrette con un codice rosso e quindi subito trasferito in sala operatoria. L’uomo non è fortunatamente in pericolo di vita.
La strada è stata chiusa alla circolazione per il tempo necessario ad effettuare i soccorsi e fare i dovuti accertamenti circa la dinamica.

al. big.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X