Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Il mondo dell’avvocatura
e della pallavolo in lutto:
addio a Domenico “Mimmo” D’Alessio

ANCONA - Fu dirigente della squadra "Brogliaccio", tra i soci fondatori dell'Aiga, aveva 74 anni. Il presidente dell’Ordine degli Avvocati, Gianni Marasca: «Ha caratterizzato il nostro Foro». Il funerale sabato nella chiesa San Giuseppe di Candia

L’avvocato Domenico “Mimmo” D’Alessio

E’ venuto a mancare nella serata, a 74 anni, l’avvocato Domenico “Mimmo” D’Alessio, stimato e conosciuto professionista, con il suo studio in via Giannelli 36, nel cuore di Ancona. Una vita dedicata alla famiglia, al lavoro e alla pallavolo.
Sì, perché tra le passioni di “Mimmo” D’Alessio c’era anche lo sport al punto che, nel 1969, divenne dirigente del “Brogliaccio”, società nata nel 1967 per iniziativa di un gruppo di studenti della città.
L’iniziativa ebbe talmente successo, che presto la squadra arrivò ai vertici del volley nazionale, partecipando nel 1976-77 al campionato di Serie A ed essere ammessa, l’anno successivo, alla neonata A1. Nel 1982 fu finalista in Coppa Cev. Da lì, fu tutta una scalata di successi.
“Mimmo” D’Alessio, nel 1968, quando venne presentata la domanda di affiliazione alla Fipav (Federazione Italiana Pallavolo) risultava come allenatore della squadra, con sede in piazza del Plebiscito, che si allenava al Campo Sportivo Dorico.
Domenico “Mimmo” D’Alessio si iscrisse all’albo degli avvocati nel 1975, quando era praticante, seguendo le orme del papà Francesco e lavorando con lui nello Studio Legale D’Alessio, portandolo avanti con un impegno riconosciuto da tutti.
Fratello di Emilio, ex presidente del Parco del Conero, ha dunque dedicato la vita a questo sport, diventando anche vicepresidente della Fipav nazionale e presidente di quella internazionale.
E a ricordare “Mimmo” D’Alessio è stata proprio la stessa Fipav che «Piange la scomparsa di Domenico D’Alessio – fa sapere -, stimato dirigente federale che nel corso della sua lunga e fortunata carriera ha ricoperto anche i ruoli di Consigliere e Vice Presidente Nazionale. Il 74enne anconetano era ancora legato al mondo della pallavolo, in qualità di membro dell’European Legal Commission della Confederazione Europea. Il presidente Giuseppe Manfredi, i vicepresidenti Adriano Bilato e Luciano Cecchi, il segretario generale Stefano Bellotti, il Consiglio Federale, la Fipav e tutto il mondo del volley inviano alla famiglia D’Alessio sentite condoglianze».
Importante anche l’impegno nel mondo dell’avvocatura quando, negli anni Ottanta, fu tra i soci fondatori dell’Aiga, l’Associazione Italiana Giovani Avvocati, di Ancona.
Non è mancato il ricordo del presidente dell’Ordine degli Avvocati, Gianni Marasca che ha sottolineato come Domenico D’Alessio «Ha dato grande lustro all’avvocatura. Non solo lui, ma anche il padre Francesco. Sabato – ha aggiunto – lo ricorderemo perché ha segnato anche la nostra storia personale; perché ha fatto parte di un insieme, una famiglia, che ha caratterizzato il nostro Foro».
L’ultimo saluto a “Mimmo” si terrà sabato, alle 10.30, nella chiesa parrocchiale San Giuseppe di Candia. Domani, a partire dalle 14.30, la camera ardente presso la sala del commiato in via di Pontelungo 96.

al. big.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X