Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Fumogeno in campo:
daspo di 8 anni per un tifoso

ANCONA - L'episodio lo scorso 14 aprile al Del Conero durante l'incontro con il Sestri Levante

E’ stato firmato dal questore un daspo nei confronti di un tifoso 30enne anconetano.
In occasione dell’incontro di calcio Us Ancona – Sestri Levante, lo scorso 14 aprile, l’ultrà si è reso responsabile di una condotta ritenuta pericolosa, per aver acceso all’interno del settore Curva Nord riservato alla tifoseria locale, un fumogeno poi lanciato all’interno campo, causando la momentanea sospensione della partita per consentire al personale addetto di rimuoverlo e spegnerlo.
Dalle immagini registrate ed estrapolate dalla polizia Scientifica il tifoso è stato successivamente identificato dalla Digos, grazie alla collaborazione della Squadra Tifoseria, e successivamente denunciato.
Il 30enne non potrà accedere alle manifestazioni sportive per 8 anni. La durata temporale di interdizione è stata valutata tenendo conto che il destinatario era recidivo, in quanto già stato sottoposto altre volte a Daspo sportivo. Inoltre, gli è stato prescritto il divieto di accesso nei luoghi circostanti al “Del Conero” per un periodo di 4 anni.
«Lo sport – ha commentato il questore, Cesare Capocasa – deve essere strumento per insegnare ai nostri giovani la capacità per affrontare e risolvere i problemi e le avversità che possono presentarsi nella vita. Lo sport insegna valori come l’inclusione, il lavoro di squadra, l’autodisciplina. Ciò che accade, talvolta, al margine degli eventi sportivi, soprattutto calcistici, è inammissibile ed intollerabile. Colpiremo inesorabilmente tutte le condotte violente o in violazione di legge».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X