Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

«Ci si spezza il cuore e ci manca il fiato»:
l’Athlon e Falconara in lutto per Marco

ISTRUTTORE di 'Corpo Libero', aveva 57 anni. La tragica notizia nel pomeriggio a seguito del decesso all'ospedale di Teramo dove era stato ricoverato d'urgenza

Marco Romagnoli, ricordato dallo staff della palestra Athlon di Falconara

«Ci si spezza il cuore e ci manca il fiato a dover scrivere queste poche righe. Caro Marco, quello che sei stato tu per l’Athlon è qualcosa di indescrivibile. Tu sei semplicemente la nostra storia».
Con un post su Facebook, la storica palestra Athlon di Falconara ha voluto ricordare con un immenso affetto e amore, Marco Romagnoli, 57enne falconarese, insegnante di ‘Corpo libero’, venuto a mancare dopo essere stato ricoverato d’urgenza, nei giorni scorsi mentre si trovava in Abruzzo, all’ospedale di Teramo.
Nel post, una sua foto in bianco e nero, quella scattata per lo staff nella stagione 2023/2024, ed una rosa rossa.
«Persona solare, generosa, disponibile, sempre pronta allo scherzo, piena di vita – aggiunge lo staff della palestra nella quale teneva i suoi corsi -. Energie a non finire e quella voce inconfondibile che continua a risuonare nella nostra testa e che oggi ci aiuta a colmare la grande ferita che abbiamo nel cuore. Non sappiamo da dove riprenderemo ma soprattutto dove andremo senza di te. Quello che sappiamo è che ti porteremo sempre con noi, ognuno con i suoi ricordi, perché tu non te ne andrai mai davvero. Continuerai a vivere nei nostri corridoi, nelle nostre sale, nei nostri allenamenti, in tutti noi, in tutte le persone che hai conosciuto e in quelle che vivranno, grazie a te. Un abbraccio infinito a Pietro, a Monica, alla mamma Milena, a Sara, Ilaria, Fabio e Ugo. Marco – concludono -, lasci un vuoto incolmabile che non colmeremo mai. Grazie per quello che ci hai donato in tutti questi anni, per averci onorato della tua presenza. Ci mancherai ogni singolo istante. Riposa in pace».
La notizia si è poi diffusa lasciando nello sconforto le tantissime persone che lo conoscevano e che gli volevano bene, per come sapeva porsi con il prossimo e per la sua solarità. Tantissimi i ricordi di coloro che non solo seguivano i suoi corsi; ma anche di quelli che, più semplicemente, lo avevano conosciuto incrociandolo tra le sale.
«Caro Marco, grazie per le innumerevoli splendide lezioni fatte insieme. Sempre diverse, sempre irrinunciabili. La tua simpatia, generosità, professionalità… una grande bella persona. Sarai per sempre nel cuore di chi ti ha conosciuto. Condoglianze dal profondo del cuore alla tua famiglia» e, ancora «Grazie per la persona gentile e buona che sei stato, per il professionista che mi ha accompagnato in 10 anni di spinning». Negli innumerevoli messaggi di cordoglio, viene poi sempre sottolineato come la tragedia che ha colpito gli amici di Marco sia «Una grande perdita sia a livello umano che lavorativo». Ricordi riportati e lasciati sui Social che in alcuni casi ricordano Marco quando addirittura era appena un ragazzino, e già sapeva farsi volere un gran bene da chi lo conosceva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X