Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Completato l’intervento,
via Aldo Moro torna più sicura

OSIMO - Il sindaco Simone Pugnaloni: «Con un investimento di 200mila euro, abbiamo rifatto tutto l’asfalto dalla rotatoria fino al campetto di quartiere nella zona a valle. Entro fine maggior sarà completato il maxi cantiere ai sottoservizi che si è spostato da via Flaminia I a via don Sturzo, dove comunque è garantita la regolare viabilità»

Via Aldo Moro e via Costa del Borgo

E’ stato completato l’intervento di manutenzione straordinaria di via Aldo Moro.
Ad annunciarlo è il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni. «E’ stata ripristinata la sicurezza di pedoni e automobilisti – spiega il primo cittadino – con l’abbattimento dei pini che, con le loro radici, avevano rovinato marciapiede e strada in un quartiere densamente abitato e con diversi servizi e attività commerciali. Con un investimento di 200mila euro – spiega – abbiamo rifatto tutto l’asfalto di via Aldo Moro dalla rotatoria (nei pressi della banca) fino al campetto di quartiere nella zona a valle».

Via Aldo Moro

Rinnovato anche il marciapiede «che era sconnesso – aggiunge – e ripiantati 10 esemplari arborei lungo la strada, dei cercis siliquastrum, meglio conosciuto come albero di Giuda, che non compromettono l’asfalto; altri 10 ne sono stati piantumati nella piccola area verde ludica del rione e, infine, 20 fra tigli, bagolare e aceri nel vicino e nuovo parco “Antonio Luna” di via Vicarelli. Così non solo abbiamo compensato l’abbattimento dei pini ma integrato, raddoppiandola, la presenza di verde urbano pubblico».
Nei giorni scorsi è stato completato un altro intervento di manutenzione «tanto atteso dai residenti: quello dell’angolo panoramico all’incrocio tra via Costa del Borgo, via Fonte Magna e via Giulia. E’ stata ripristinata la muretta in cemento che rappresenta una storica seduta alla fine della salita che dal quartiere del Borgo conduce in centro storico, rinnovando anche il marciapiede. L’intento dell’amministrazione – chiosa – ora è di svolgere un ulteriore intervento di decoro urbano nella vicina pesa pubblica, che si trova sull’altro lato della strada. In quel caso si dovrà ripristinare la mura, la pavimentazione e il portone d’accesso. In questo modo si migliorerà l’impatto visivo all’ingresso del centro storico».

Infine, «Astea – conclude – ci ha assicurato che entro fine maggior sarà completato il maxi cantiere ai sottoservizi che si è spostato da via Flaminia I a via don Sturzo, dove comunque è garantita la regolare viabilità. Su via Flaminia I dalla prossima settimana entreranno in funzione i 19 nuovi punti luce che per la prima volta illumineranno la strada che esce da Osimo fino al bivio con via Sbrozzola. Dal 29 aprile, salvo imprevisti, partirà invece il cantiere per asfaltare tutta via Flaminia I, entrambe le corsie dalla rotonda della Gironda fino all’incrocio con via Abbadia, mettendo in sicurezza una delle arterie principali che attendeva manutenzione da tempo».

Il cantiere in via Don Sturzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X