Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

«Aiuto, siamo stati pestati
fuori dalla discoteca»:
arrivano Polizia e ambulanze

ANCONA – Nella notte appena trascorsa 4 giovani, tutti maggiorenni, hanno richiesto l’intervento della Polizia e della Croce Rossa sul posto dichiarando di essere stati aggrediti da alcuni coetanei e dai buttafuori del locale. Indagini in corso

Polizia e Croce Rossa , la scorsa notte sul posto

 

Sarebbe finita in rissa la serata fuori da una discoteca ai danni di 4 ragazzi rimasti contusi che poche ore fa hanno chiesto aiuto al 112 ma che poi hanno preferito non ricorrere alle cure del Pronto soccorso. La vicenda, dai contorni tutti da chiarire, sarebbe avvenuta nella notte appena trascorsa ad Ancona e sui fatti sta indagando la Polizia. Dopo la segnalazione telefonica, le Volanti della Questura sono arrivate sul posto insieme ai mezzi sanitari, le ambulanze della Croce Rossa. Sembra che nessuno sia finito all’ospedale e per stabilire che cosa fosse successo sono state acquisite le testimonianze dei presenti. Sono state inoltre identificate per legge diverse persone: oltre a chi aveva richiesto l’intervento, anche quelle che, secondo il racconto delle vittime, sarebbero state coinvolte nella scazzottata. Anche alcuni operatori della sicurezza sarebbero invischiati nel pestaggio.

Il dato certo è che presentavano contusioni i ragazzi, tutti maggiorenni e di origini straniere, che sono stati medicati sul posto dai volontari della Cri. Avrebbero riferito ai soccorritori di essere stati aggrediti per motivi indefiniti da alcuni coetanei e poi anche dai buttafuori che potrebbero anche essere accorsi per raffreddare gli animi. Forse per la stanchezza, magari amplificata da qualche bicchiere di troppo, qualcuno sarebbe andato oltre, senza badare troppo al tenore delle parole. Per delineare eventuali responsabilità, i poliziotti dovranno prima ricostruire l’accaduto, il movente, e poi decidere se procedere d’ufficio con la denuncia per il reato di rissa o se invece l’episodio sia da classificare tra quelli perseguibili a querela di parte.

(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X