Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Maceratese, ennesima umiliazione:
in vantaggio di due gol
ne prende quattro dall’Osimana

ECCELLENZA - Di Ruocco e Sensi gli autori delle marcature biancorosse che sembrano indirizzare il match (giocato a porte chiuse al Diana), poi il crollo nell'ultima mezzora: Alessandroni, l'ex Tittarelli, Mosquera e Pasquini protagonisti di rimonta e sorpasso

osimana-maceratese

di Mauro Giustozzi

L’Osimana dei giovanissimi rimonta la Maceratese avanti di due gol e per un’ora in totale controllo del derby. In soli venti minuti della ripresa i giallorossi con Alessandroni, Tittarelli e Mosquera ribaltano il punteggio e nel finale mostrano più energie dei biancorossi, con l’umiliazione del quarto gol realizzato da Pasquini nel recupero. Rata molto deludente: andati avanti 2-0 i biancorossi sono crollati mentalmente e fisicamente subendo l’incredibile sorpasso dei padroni di casa quando oramai la partita sembrava chiusa.

Confermando i limiti di tenuta mentale di questo gruppo che si sono palesati in più occasioni in questa annata. Un crollo inspiegabile quello della formazione di Ruani al cospetto di un avversario certamente meno motivato. Sfuma così anche matematicamente l’obiettivo playoff per la Maceratese, in cui davvero pochissimi in realtà credevano. Tra i biancorossi si salvano solo i marcatori dei gol, Di Ruocco e Sensi e lo Strano del primo tempo. Un plauso invece agli under dell’Osimana che entrati con la gara compromessa nel risultato hanno contribuito a ribaltarla. Mentre i cambi effettuati da mister Ruani hanno avuto effetti negativi col tracollo finale, altra pagina nera di questa stagione in cui niente è da salvare.

osimana-maceratese3-325x183Per l’ultima partita interna della stagione l’Osimana torna a giocare al ‘Diana’ dopo il ricorso del club che è stato accolto dal giudice sportivo il quale ha deciso di annullare il dispositivo del campo neutro da qui a fine stagione dopo la lunga squalifica comminata. Naturalmente restano le porte chiuse dello stadio, con le due tifoserie che non possono accedere all’impianto. E’ la sfida tra i club forse più delusi di tutti da questo campionato: Osimana e Maceratese erano pronosticate alla vigilia come squadre in grado di vincere l’Eccellenza marchigiana, ma il campo ha detto cose ben diverse con le squadre che mai sono riuscite ad entrare neppure una volta in zona playoff.

osimana-maceratese2-325x183A 180 minuti dalla fine solo la Rata può vantare una piccolissima speranza di farcela in extremis, vincendo le ultime due partite ed al contempo sperando in qualche inciampo di chi la precede. Speranza a dire il vero ridottissima, anche se mister Ruani vuol finire in crescendo la sua gestione in panchina per provare a strappare la riconferma per la prossima stagione visto che il presidente Crocioni non si è ancora sbilanciato su quali scelte farà in vista del futuro, ad iniziare dall’allenatore per proseguire con i calciatori, molti dei quali destinati comunque a lasciare il club a fine anno. Anche per i giallorossi del presidente Campanelli l’annata è da catalogare negativamente tra mancati risultati, squalifiche, obiettivi falliti, pur se resta il picco del successo nella Coppa Italia marchigiana proprio a spese della Maceratese nella finale di Senigallia. Per questa sfida i biancorossi si presentano privi ancora di Martedì e Damiano, con un assetto rivoluzionato nel tridente di attacco dove Di Ruocco è preferito a D’Ercole ed a centrocampo con Pagliari che viene rilevato da Gomis. Ancora panchina per Perri autore del gol decisivo contro la Jesina. Giallorossi in campo con ben quattro under dall’inizio.

osimana-maceratese1-325x183Maceratese che parte in maniera aggressiva cercando di conquistare il comando del centrocampo. Osimana che si fa sorprendere da un lancio di Strano che scavalca la difesa per Di Ruocco il quale si presenta davanti al portiere che ribatte la prima conclusione ma non può nulla sul tap in successivo dell’esterno biancorosso che sblocca subito il risultato dando il vantaggio ai suoi. Osimana che prova a reagire subito appoggiandosi sulle due punte Tittarelli e Alessandroni, ma la difesa ospite fa buona guardia. Al 12’ filtrante in area per Tittarelli che perde l’attimo e viene rimontato da Strano che salva la prima palla gol dei locali. Fatica la squadra di Aliberti a salire mentre il palleggio della Rata mette in difficoltà gli avversari. Al 29’ colossale palla gol del raddoppio fallita dai biancorossi: Ruani rimette in area un assist al bacio per Minnozzi che solo davanti al portiere trova la potenza ma non la precisione mandando la sfera altissima. Ancora il centravanti ospite in evidenza poco dopo che sfiora il gol del 2-0. Rata che dimostra un miglior giro palla e crea occasioni sotto rete mentre l’Osimana subisce gli avversari non trovando manovre ficcanti in fase offensiva. Così l’1-0 che fotografa il primo tempo rispecchia pienamente la superiorità mostrata dalla squadra di Ruani che avrebbe potuto anche arrotondare il punteggio in un paio di occasioni. Ripresa che si apre, dopo pochi minuti, con l’infortunio di Nicolosi che costringe mister Ruani al cambio obbligato con Luciani mentre lascia il campo anche Mancini rilevato da Tortelli. Maceratese che al 12’ va ancora in gol: calcio d’angolo tirato da Di Ruocco, svetta in area Sensi che arriva dalle retrovie e il suo colpo di testa non lascia scampo a Piergiacomi. Al 15’ sagra degli errori: prima Di Ruocco effettua un retropassaggio azzardato verso la propria metà campo, si invola Alessandroni che si presenta solo davanti a Gagliardini ma il suo pallonetto è calibrato male e finisce alto sulla traversa. Che gol però ha fallito il bomber dei ‘senzatesta’.

Al 17’ però Alessandroni si rifà: il centravanti stoppa in area un cross di Mosquera e il suo tiro in diagonale non lascia scampo a Gagliardini riaprendo la partita. Per lui il 16° gol in campionato. Girandola di cambi dalle due panchine con i mister che rivoluzionano gli assetti con forze fresche. Osimana che ci crede ed al 24’ trova addirittura il pareggio: azione personale di Micucci che trascina la palla verso l’area avversaria e poi serve a Tittarelli che da centro area realizza il gol dell’ex. Maceratese scomparsa dal campo dopo il doppio vantaggio che sembrava aver chiuso la contesa mentre i giallorossi si rianimano con l’ingresso di tanti under dalla panchina. Linfa giovane che mette le ali ai giallorossi mentre la Maceratese, accusato il colpo della rimonta avversaria, fatica a ripartire come avvenuto per un’ora di gioco. Al 38’ Osimana che completa la rimonta: sugli sviluppi di un corner Bugaro calcia in porta, Gagliardini alza sulla traversa, la palla ricade in area dove Mosquera la ricaccia in fondo al sacco per il 3-2. Maceratese che si arrende completamente e subisce al 49’ anche l’umiliante gol del 4-2 messo a segno dall neo entrato Pasquini.

Il tabellino:

OSIMANA (4-3-3): Piergiacomi 5,5; Baiocco 5,5 , Patrizi 6, Micucci 6,5, Mosquera 6 ; Borgese 5 (dal 18’ s.t. Fermani 6,5), Di Lorenzo 5,5 (dal 18’ s.t. Colonnini 6,5), Bambozzi 6 (dal 18’ s.t. Straccio 6); Bugaro 6 (dal 39’ s.t. Pasquini s.v.), Tittarelli 6 (dal 33’ Mercanti 6), Alessandroni 6,5. (Santarelli, Marchesini, Labriola, Montesano). All. Aliberti 7.

MACERATESE (4-3-3): Gagliardini 6; Vittorini 6, Sensi 6,5, Strano 6,5, Nicolosi 6 (dall’8’ s.t. Luciani 4); Mancini 6 (dall’8’ s.t. Tortelli 4), Gomis 6 (dal 18’ s.t Pagliari 4), Ruani E. 5 (dal 18’ s.t. Massei 4); Cirulli 5,5, Minnozzi 5,5, Di Ruocco 6,5 (dal 18’ s.t. Perri 5). (Marchegiani, D’Ercole, Compagnucci, Iulitti). All. Ruani P. 4.

TERNA ARBITRALE: Cacchiarelli di San Benedetto 6 (assistenti Illuminati di Macerata e Gorreja di Ancona).

RETI: Di Ruocco (M) al 3’ p.t.: Sensi (M) al 12’, Alessandroni (O) al 17’, Tittarelli (O) al 24’, Mosquera (O) al 38’ Pasquini (O) al 49’ s.t.

NOTE: partita giocata a porte chiuse senza pubblico sugli spalti. Osservato un minuto di raccoglimento per Mattia Giani il calciatore scomparso la scorsa settimana. Ammoniti: Borgese, Minnozzi, Bugaro. Angoli: 2-5. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X