Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Europee, si formano le liste:
Marche a trazione pesarese

ELEZIONI - Ecco il quadro delle candidature a poco più di una settimana dalla scadenza. Pd con Ricci e Morani, Lega con Carloni. M5S in attesa del voto online

morani-ricci-ciccioli-carloni-romagnoli-emiliozzi-seri-ciriaci

Da sinistra in alto: Alessia Morani e Matteo Ricci (Pd), Carlo Ciccioli (FdI), Mirco Carloni (Lega). In basso: Sergio Romagnoli e Mirella Emiliozzi (M5S), Massimo Seri (Azione) e Graziella Ciriaci (Forza Italia)

di Marco Pagliariccio

Se per le Marche sembra tutt’altro che semplice riuscire a portare almeno un proprio rappresentante al Parlamento europeo, per il Maceratese questa speranza sembra rasentare lo zero. Anche perché, a poco più di una settimana dalla chiusura delle liste (il termine ultimo è quello del 1° maggio), di rappresentanti della nostra provincia che dovrebbero essere in corsa nella tornata elettorale di giugno potrebbero addirittura non essercene proprio.

Ricci-Matteo

Matteo Ricci ufficializza la sua candidatura

L’unica portacolori del nostro territorio al momento in campo (almeno a livello teorico) è la civitanovese Mirella Emiliozzi, in corsa nelle votazioni interne del Movimento 5 Stelle in programma nella giornata di oggi (possono votare, dalle 10 alle 22 di oggi, gli iscritti al partito da almeno sei mesi sulla piattaforma dello stesso). L’ex deputata pentastellata è in corsa per l’affollatissima lista della circoscrizione dell’Italia Centrale insieme all’ex senatore fabrianese Sergio Romagnoli, circoscrizione nella quale le Marche, come l’Umbria, finiscono tradizionalmente per restare stritolate tra le candidature della più “pesanti” Lazio e Toscana.

In generale, però, la sparuta truppa di marchigiani che correrà per le Europee dei prossimi 7 e 8 giugno sarà in gran parte concentrata nel nord della regione. Ufficiale da qualche ora, in quota Pd, la candidatura della “strana coppia” tutta pesarese composta da Matteo Ricci e Alessia Morani. «E ora alla riscossa, testa alta e pedalare! Avanti tutta» ha commentato il sindaco di Pesaro pubblicando su Facebook una foto con la sua locandina elettorale. Più articolato invece il ragionamento dell’ex deputata originaria di Macerata Feltria: «Il mio viaggio parte da qui, da queste terre tanto belle quanto isolate – afferma Morani – chi viene da questi luoghi sa che è tutto più complicato, studiare e lavorare, fare impresa e realizzare il proprio sogno, senza spostarsi altrove.  Spesso si parla di periferie intendendo solo quelle urbane, ma anche i comuni delle aree interne appenniniche lo sono. In maniera diversa, ma lo sono. Guardo all’Europa come la casa degli italiani, con i piedi e il cuore ben saldi nelle mie origini, consapevole dei problemi e convinta delle opportunità. Quella che voglio rappresentare è l’Italia di mezzo, quella laboriosa, solidale e antifascista, che vuole e cerca la pace giusta tra i popoli.  L’Italia che si batte per un futuro migliore per i propri figli».

Morani-1-325x339

Alessia Morani

Anche la Lega ha guardato da tempo al Pesarese, schierando il deputato ed ex assessore regionale Mirco Carloni. E’ sceso in campo da tempo per Fratelli d’Italia il consigliere regionale Carlo Ciccioli, anconetano. La portacolori di Forza Italia sarà la già consigliera regionale fermana Graziella Ciriaci, ufficializzata giusto qualche giorno fa dal partito degli ex berlusconiani.

candidati_Fratelli_dItalia-DSC_1044-Carlo_Ciccioli--325x217

Carlo Ciccioli, portacolori marchigiano nella lista di Fratelli d’Italia

Pesca nel Pesarese, tanto per cambiare, anche Azione, la cui sfida principale sarà quella di superare la soglia di sbarramento del 4%: in quest’ottica complicatissima la corsa del sindaco uscente di Fano Massimo Seri, così come quella del segretario della sezione del Fermano del partito Germano Craia. Tra i nomi chiacchierati ce n’è poi un altro, tanto per cambiare dalla provincia più a nord della regione: quello dell’assessora di Pergola Sabrina Santelli, che potrebbe andare a completare la lista di Alleanza Verdi/Sinistra.

Ogni elettore potrà esprimere tre preferenze. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X