Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Controlli e sanzioni in locali e negozi,
una segnalazione per droga
e una denuncia per evasione

JESI - E' il bilancio dell'attività svolta dagli agenti del Commissariato con i Cinofili della questura, Ast e polizia municipale

I controlli effettuati dagli agenti del Commissariato di Jesi con la polizia municipale

Controlli nel pomeriggio di ieri da parte di Volanti e unità cinofile antidroga della questura, con il personale della polizia municipale jesina, coordinati dal dirigente del Commissariato di Jesi, Paolo Arena.
Con l’impiego del cane Hermes, sono state attentamente monitorate e setacciate le aree più sensibili della città tra cui: le fermate dei bus in piazzale Partigiani, la stazione ferroviaria, via Imbriani, via Setificio, via Granita, quartiere San Giuseppe, via Roma, Orti Pace, piazzale San Savino, viale Cavallotti. Effettuate anche identificazioni a campione continuo con ispezioni e controlli in sette locali.
In particolare presso un kebab, insieme al personale Ast, è stato riscontrato che il retro banco era in disordine, con oggetti non inerenti all’attività e con l’assenza di mattonelle. Il camice sporco era appeso al muro senza che vi fosse un apposito armadietto; mentre le scarpe personali erano sotto un lavello. I piani per tagliare la carne si presentavano usurati e sporchi così anche il pavimento della cella carne e il soffitto che, in prossimità del motore di refrigerazione , si presentava sporco e con punti di ruggine e guarnizioni sudicie ed usurate. Assenti i segnali di infestazione. Il manuale Haccp era presente: tuttavia, la sezione etichettatura non era completa per quel che riguarda le carni bovine sfuse esposte.
All’interno di un bar è stata invece riscontrata la mancanza del manuale Haccp di autocontrollo, la mancanza del cartello degli orari all’interno del locale, l’omessa esposizione degli articoli del Tulps relativi all’attività commerciale esercitata, l’irregolarità dell’insegna. In un secondo bar, dal controllo emergevano la mancata affissione del cartello orari all’interno dell’esercizio, l’omessa esposizione della Scia, l’omessa affissione degli articoli del Tulps, l’irregolarità dell’insegna, l’occupazione abusiva di suolo pubblico
Infine, nel negozio di un acconciatore, è emersa l’irregolarità dell’insegna e la mancanza della documentazione richiesta per l’esercizio dell’attività.
Complessivamente sono stati riscontrati 11 illeciti e sanzioni per 5.400 euro complessivi.
Nel corso dei servizi di prevenzione, una pattuglia Volante è intervenuta all’ospedale di Jesi a seguito della segnalazione di una persona sospetta. Sul posto, gli agenti hanno identificato e controllato un 26enne di Camerano trovato con un grammo di cocaina. Il giovane è stato segnalato come assuntore.
Denunciato infine per evasione un 19enne jesino, con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio.
Il ragazzo infatti, sottoposto a controllo nel corso della giornata in più fasce orarie, si era reso irreperibile, facendo scattare la segnalazione per evasione all’autorità giudiziaria competente.
Complessivamente, sono 105 le persone identificate durante il servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X