facebook rss
Rigopiano
  • Tragedia di Rigopiano quattro anni dopo:
    «Osimo porta nel cuore Dino e Marina»

    IL SINDACO Simone Pugnaloni, a nome della città di adozione della coppia, ricorda il poliziotto 40enne e sua moglie di 37 scomparsi sotto la valanga di Farindola. «Sono stati protagonisti nella nostra realtà e resteranno indelebili nei nostri ricordi» scrive

    18 Gennaio 2021
  • Legnini ricorda la tragedia di Rigopiano
    «Ricostruzione sarà sicura e sostenibile»

    ANNIVERSARIO – Il commissario rivolge un pensiero alle vittime dei terremoti del 2016 e detta la linea: «Il ricordo dei morti innocenti deve rappresentare un ammonimento costante. Il 2021 dovrà essere l’anno dell’operosità e delle realizzazioni per recuperare quella fiducia che stava scemando. Abbiamo assunto decisioni concrete affinché, nel ricostruire, quei territori diventino luoghi di vita e di lavoro sicuri»

    17 Gennaio 2021
  • «Ciao Dino, Lulù ora è con te»

    IL CANE di Domenico Di Michelangelo, scomparso con la moglie Marina Serraiocco sotto la valanga di Rigopiano nel 2017, è morto ieri. «Ha atteso il loro ritorno fino all’ultimo» racconta Alessandro, il fratello del poliziotto del Commissariato di Osimo

    23 Gennaio 2020
  • Rigopiano, il fratello di Dino:
    «Oggi il ricordo, domani riprende la lotta»
    Il fratello di Marina: «Sapremo mai la verità?»

    TRAGEDIA – A tre anni dalla valanga che travolse il resort in cui morirono 29 persone, i parenti delle vittime hanno lasciato un rosa bianca vicino alle rovine dell’hotel. Tra loro il fratello di Domenico Di Michelangelo, il poliziotto in servizio a Osimo che perse la vita con la moglie: «Pensiamo a onorare i nostri angeli». Il fratello di Marina Serraiocco diserta la cerimonia: «Il dolore ti divora ma non posso permettermi che mi faccia del male. Ho due figli»

    18 Gennaio 2020
  • Tragedia di Rigopiano,
    archiviazione per 22 indagati

    DRAMMA – La decisione presa dal gip di Pescara. Escono dall’inchiesta tre ex governatori e diversi assessori. Sotto la valanga erano morti anche Dino Di Michelangelo e la moglie Marina Serraiocco di Osimo

    3 Dicembre 2019
  • Rigopiano, il fratello di Marco Tanda:
    «Occultata la chiamata di aiuto
    La verità sta venendo a galla»

    TRAGEDIA – Gianluca Tanda è il presidente del comitato dei famigliari delle vittime. La chiamata di soccorso dall’albergo sarebbe stata insabbiata durante una riunione che si era svolta sei giorni dopo la tragedia: «Si è voluta trovare la tesi più comoda a tutti. Continueremo con le azioni legali. Sono tanti i punti su cui abbiamo delle perplessità»

    21 Novembre 2019
  • Nuovo atto vandalico sulla tomba
    di Dino Di Michelangelo

    CHIETI – Il poliziotto del Commissariato di Osimo, è morto con la moglie Marina sotto la valanga di Rigopiano. Nel cimitero di Chieti, dove riposa, qualcuno ha sbarabocchiato un biglietto lasciato dai familiari per chiedere rispetto dopo il precedente furto di oggetti-ricordo

    10 Novembre 2019
  • Rigopiano, nuova udienza
    del processo a Pescara

    IL FRATELLO di Dino Di Michelangelo, il poliziotto di Osimo scomparso sotto la valanga di Farindola, commenta: «Abbiamo atteso con ansia e trepidazione, in questi 32 mesi di dolore, per arrivare al meglio delle nostre forze. Nulla potrà fermare il movimento delle coscienze che è ormai partito»

    27 Settembre 2019
  • Tragedia di Rigopiano,
    10 milioni di euro per le vittime:
    il sindaco di Osimo a Roma

    A PALAZZO CHIGi convocati stamattina i sindaci dei Comuni di residenza delle 29 persone che nel 2017 persero la vita sotto la valanga a Farindola, sul Gran Sasso. «A settembre inizieranno i lavori della commissione che sceglierà i criteri di ripartizione dei fondi, a seguire il bando pubblico di partecipazione da parte della Presidenza del Consiglio» annuncia Simone Pugnaloni

    8 Luglio 2019
  • Rigopiano, la rabbia dei parenti delle vittime:
    «Ora mandate fiori, serviva spazzaneve»
    (Fotogallery)

    ANNIVERSARIO – Il 18 gennaio 2017 l’albergo fu travolto da una slavina che causò 28 vittime tra cui la coppia di Castignano Marco Vagnarelli e Paola Tomassini. Il sindaco Fabio Polini: «Il Paese è legato a queste famiglie e ai ragazzi scomparsi che erano impegnati nel volontariato. Il loro ricordo è ancora molto vivo».

    18 Gennaio 2019