facebook rss

Aiutava i detenuti a trovare lavoro,
muore imprenditrice

ANCONA - E' morta a 58 anni, Gina Bindellari, ex collaboratrice della cooperativa sociale Tutor. Era impegnata in un progetto di recupero per persone che avevano avuto problemi con la giustizia. Lascia un vuoto a Piazzale Camerino
lunedì 20 febbraio 2017 - Ore 19:17
Print Friendly, PDF & Email

Gina Bindellari

Aveva iniziato con una cooperativa, aiutando i detenuti a reinserirsi nel mondo del lavoro. Quasi 17 anni di attività dove non badava alla stanchezza e stroncati da un male che non le ha lasciato scampo. Piazzale Camerino perde Gina Bindellari, 58 anni, imprenditrice, madre di due figli e moglie. Aveva investito tutto il suo tempo in un progetto di recupero rivolto a persone che avevano avuto problemi con la giustizia. Grazie a lei tanti giovani e meno giovani hanno ritrovato un lavoro evitando che si riaprissero le porte del carcere. Bindellari è morta sabato. Questa mattina il funerale, celebrato nella chiesa di Cristo Divino Lavoratore, da don Giancarlo Sbarbati. Un legame profondo con il quartiere e con il sociale per il quale si è sempre spesa in prima linea. Nel 2000 si era avvicinata all’attività di reinserimento dei detenuti, collaborando con la cooperativa sociale “Tutor” di Roberto Fiorini. Prima nel laboratorio messo a disposizione dal centro Il Samaritano, a Posatora, poi continuando nella sua abitazione dove accoglieva i detenuti impegnati in lavori di assemblaggio per il settore del mobile. «Una donna generosa fino all’ incoscienza – la ricorda Fiorini – pensava solo agli altri. Il suo tempo lo spendeva per questo progetto a cui ha dato tutta se stessa. Ricordo tante notti passate in piedi a lavorare per far poi lavorare i detenuti. Grazie a lei numerose persone hanno trovato un impiego». Fino all’ultimo è stata presente nella sua attività che ora verrà portata avanti dai figli David e Stella. Questa mattina, durante il funerale, la cognata ha accusato un malore ed è stata soccorsa da una ambulanza della Croce gialla. Bindellari lascia il marito Paolo Dulcinati e il fratello Andrea oltre ad altri parenti tra nipoti e cognati.

(Mar. Ve.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X