facebook rss

Gli ingegneri spiegano
le aziende 4.0

ANCONA - Incontro mercoledì 22 dalle 9 alle 13 alle Muse per il convegno “Le 4 A del made in Italy nel distretto marchigiano”. Abbigliamento, automazione, arredamento e alimentare i settori chiave per le fabbriche "smart" del futuro
martedì 21 febbraio 2017 - Ore 21:32
Print Friendly, PDF & Email

 

L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona e SPS ipc Drives Italia organizzano un evento di rilevanza regionale per diffondere le nuove tecnologie digitali. Previsti anche importanti finanziamenti. A confronto esperti e aziende del settore manifatturiero e dell’automazione del centro Italia. E’ il convegno “Le 4 A del made in Italy nel distretto marchigiano”. Appuntamento mercoledì 22 febbraio dalle 9 alle 13 al Teatro delle Muse. Automazione, abbigliamento, arredamento e alimentare sono le quattro carte vincenti del ‘saper fare’ tutto italiano. Quattro asset che, a ragione, fanno parte integrante del Piano nazionale Industria 4.0 varato dal Governo nell’ambito del quale sono stati messi a disposizione delle aziende 20 miliardi in tre anni per investimenti in tecnologie innovative. Di tutto questo e molto altro ancora si parlerà nel corso del convegno “Le 4 A del made in Italy nel distretto marchigiano”. L’evento, promosso da SPS ipc Drives Italia, manifestazione della Fiera di Parma dedicata al mondo dell’automazione elettrica, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona metterà
sotto la lente di ingrandimento le ultime soluzioni digitali quale incredibile leva per favorire il progresso e incrementare l’innovazione nonché l’efficienza e la competitività del sistema produttivo ed economico. Su
tutto l’obiettivo di ottimizzare i costi dei prodotti lavorando in maniera più efficace, aumentando il livello di
automazione, ma anche gestendo le informazioni derivanti dai processi e infine riducendo i consumi energetici. In questo contesto, gli ingegneri dell’informazione giocheranno sempre più un ruolo strategico per il futuro del Paese e delle aziende. A illustrare lo stato dell’arte nelle Marche e, in maniera più ampia, nel Centro Italia ci penseranno le
testimonianze di alcune delle maggiori aziende del territorio, tra cui Biesse Group, Lardini, Fileni e Scavolini.
Numerose anche le partecipazioni di esperti e professionisti del settore, mentre i saluti di apertura saranno affidati a Francesca Selva, vice president Marketing and Events Messe Frankfurt Italia, Michele De Vita, segretario generale Camera di Commercio Ancona, Roberto Renzi, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ancona, Gabriele Caragnano, Partner PwC.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X