facebook rss

Nave panamense non in regola,
fermo in porto

ANCONA - E' stata ispezionata dalla Capitaneria. Dodici le irregolarità riscontrate
lunedì 27 febbraio 2017 - Ore 18:54
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Mancanza delle condizioni di sicurezza per il personale di bordo e per quelle della corretta navigazione. Fermato in porto, ad Ancona, un mercantile panamense.  La motonave “Ns Dante” è stata controllata questa mattina dal personale del Nucleo Ispettivo Port State Control della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Ancona ed è risultata non rispondente ai requisiti minimi imposti dalle convenzioni internazionali in materia di sicurezza della navigazione, di condizioni di vita e di lavoro degli equipaggi imbarcati e di protezione dell’ambiente marino dagli inquinamenti. La visita, basata su controlli tecnici, operativi e documentali, si è svolta nell’ambito dell’ordinaria attività di verifica imposta dalla normativa internazionale sul naviglio commerciale straniero che scala i porti europei. Al termine dell’approfondita ispezione la nave è stata fermata a causa di 12 irregolarità riscontate. Le irregolarità più gravi si riferiscono al mancato funzionamento della pompa di emergenza, al mal funzionamento dei sistemi di ammaio del battello d’emergenza, all’avaria del “Automatic Identification System” e all’avaria dell’allarme della perdita del gasolio dall’apparato motore. L’unità, del tipo “General Cargo”, è stata costruita nel 1982, ed è giunta nel porto di Ancona, proveniente dalla Grecia, per sbarcare alluminio. La nave rimarrà ferma fino a quando l’organizzazione riconosciuta dallo Stato di bandiera (Panama Shipping Registar Inc.) non darà atto dell’avvenuta eliminazione delle deficienze e, solo allora, verrà nuovamente ispezionata dai militari della Guardia Costiera anconetana per un eventuale rilascio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X