facebook rss

Sdraiato a terra alla stazione
se la prende
con il suo soccorritore

ANCONA – Il 30enne, in evidente stato di alternazione, prima ha rincorso e urlato contro l’uomo che lo voleva aiutare, poi si è gettato contro l’ambulanza. Alla fine sono intervenuti i carabinieri
sabato 4 marzo 2017 - Ore 11:59
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Pensava di fare un bel gesto, voleva dare un mano ad un uomo che sembrava in stato di incoscienza, abbandonato a terra davanti agli alberghi della stazione. Per questo il “buon samaritano” ha chiamato il 118, aspettando sul posto l’arrivo della Croce Gialla. Una persona evidentemente dal forte senso civico, dato che non tutti restano in attesa dell’intervento degli operatori sanitari. Ma quando l’ambulanza è arrivata, l’uomo a terra è rinsavito di colpo e si è lanciato proprio dietro al passante che lo voleva soccorrere. La scena incredibile è successa stanotte attorno all’una. Prima urla e insulti, poi il 30enne, in evidente stato di alterazione, forse ubriaco, si è messo a correre dietro al suo soccorritore. Impaurito, il passante se l’è data a gambe. A quel punto, l’uomo ha iniziato a prendersela anche con l’equipaggio dell’ambulanza. In un primo momento è salito sul cofano del mezzo di soccorso, poi si è infilato sotto l’ambulanza, sdraiandosi a terra. Un pericolo per se stesso ma anche per la Croce Gialla, bloccata dall’uomo steso proprio tra le ruote del mezzo. L’equipaggio non ha potuto fare altro che chiamare i carabinieri. I militari dell’Arma, intervenuti con due pattuglie, hanno preso in consegna il ragazzo 30enne di origini tunisine per gli accertamenti del caso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X