facebook rss

Provano i vestiti e scappano dal negozio
senza pagare: due arresti per rapina

ANCONA – A subire il colpo una boutique del centro. La coppia è stata rintracciata dagli agenti della squadra volante
mercoledì 5 Aprile 2017 - Ore 14:00
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Entrano in negozio come una coppia innamorata e fingono di fare shopping in centro. Lei e lui, giovani, si provano gli abiti, scelgono quelli più costosi, scherzano. Come in un film, ma al momento di pagare, lui non ha tirato fuori una carta di credito per saldare il conto: i due se la sono data a gambe con oltre 650 euro di vestiti firmati, lasciando dietro di sé una scia di abiti e indumenti rubati. La commessa prima ha tentato di bloccarli, poi li ha rincorsi, mettendosi raccogliere i vestiti disseminati per strada. Per questo non si è accorta del ragazzo che è tornato indietro, ha afferrato la commessa per le spalle e l’ha gettata a terra, recuperando poi la merce persa nella corsa. La fuga però è durata poco per i due Bonnie e Clyde della boutique: in meno di mezz’ora gli agenti della squadra volante della polizia diretti dal vice questore Cinizia Niccolini li hanno rintracciati poco distante, anche grazie alla precisa segnalazione della commessa del negozio. I poliziotti li hanno scovati tra via Torrioni e via Montebello, nonostante il tentativo di nascondersi tra le auto in sosta. Presi e arrestati per rapina aggravata in concorso. La merce recuperata è stata riconsegnata al negozio di abbigliamento. Lui, cittadino extracomunitario, originario della Tunisia, 27 anni, regolare sul territorio nazionale, senza un a fissa dimora in Italia, lei, cittadina originaria della Romania, 21 anni, residente nel capoluogo, entrambi con precedenti penali per furti ai danni di negozi e in materia di sostanze stupefacenti.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X