facebook rss

Coupe Mondiale fisarmonica:
sabato è il giorno dei verdetti

OSIMO - Domani pomeriggio i 41 giurati e gli oltre 100 concorrenti si ritroveranno insieme per conoscere le classifiche. Domenica il concerto finale. Sul palco, diretti dall’americana Joan Sommers, i settanta fisarmonicisti provenienti da tutto il mondo che si uniranno per formare un’unica e magica Orchestra Internazionale
venerdì 8 settembre 2017 - Ore 15:10
Print Friendly, PDF & Email

Osimo, giuria al lavoro per scegliere il vincitore della Cuope Mondiale della fisarmonica

La 70° Coupe Mondiale sta per emettere i suoi verdetti. In attesa però di quelli musicali, arrivano le prime valutazioni degli stessi organizzatori. “Una settimana coinvolgente, intensa, sicuramente partecipata”. Chi parla è il presidente della Cia, l’inglese Raymond Bodell, che traccia un primo bilancio dell’evento che Osimo ed il suo hinterland si appresta a salutare (leggi l’articolo). “E’ stata una 70° edizione che verrà sicuramente ricordata per l’alto livello agonistico, l’ottima organizzazione, la partecipazione del pubblico che ha apprezzato le serate concertistiche riempiendo il teatro. Concerti seguitissimi che hanno fatto capire quanto la fisarmonica da queste parti sia amata”. Sullo stesso tenore il sindaco Pugnaloni. “Sento di dire che questa edizione è stata sicuramente vinta dalla città e dagli organizzatori. Siamo stati al centro dell’attenzione mediatica per una settimana. Ed abbiamo avuto ottimi riscontri dai partecipanti che hanno voluto conoscere la città. Insomma un bel biglietto da visita anche turistico per l’intera zona sud di Ancona”.

Dai suoi concittadini apprezzata anche la scelta di organizzare concerti itineranti nei quartieri. Un modo per coinvolgere l’intero territorio comunale. I verdetti di questa 70° edizione, come si diceva, li conosceremo sabato alle 16.30 quando i 41 giurati e gli oltre 100 concorrenti si ritroveranno insieme per conoscere le classifiche. Non nascondiamo, visto la crescita esponenziale della scuola italiana, che ci sia qualche nostro portacolori a primeggiare in una delle sette categoria in concorso: tre dedicate ai solisti classici (Senior Coupe, Junior e Master); due ai solisti di intrattenimento e due ai gruppi: chamber music e world Music.

Domenica infine il concerto finale. Sul palco si ritroveranno, diretti dall’americana Joan Sommers, circa settanta fisarmonicisti provenienti da tutto il mondo che si uniranno per formare un’unica e magica “Orchestra Internazionale di fisarmonica”. Sarà anche il concerto che sancirà il passaggio di testimone fra la 70° Coupe Mondiale ed il 42° Pif di Castelfidardo. Domenica per il concerto di chiusura si ritroveranno infatti anche i due sindaci, Pugnaloni ed Ascani, che avevano idealmente aperto insieme martedì scorso questa kermesse fisarmonicistica. Osimo e Castelfidardo hanno creduto in questo progetto comune non dividendosi, come qualcuno avrebbe potuto pensare, ma unendo anzi le forze per tenere gli ospiti più a lungo sul territorio. Le due manifestazioni hanno infatti interagito fra loro. Da lunedì parte dei giurati della Cia e molti concorrenti, cinesi e non solo, si sposteranno nella vicina cittadina. L’unione, in questo caso, ha fatto veramente la differenza.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X