facebook rss

Antenna a Marcelli,
Legambiente chiede
analisi approfondite

NUMANA - Dopo le proteste del comitato di residenti, anche l'associazione ambientalista ritiene necessaria la realizzazione di un’attenta verifica dei possibili rischi presenti sul paesaggio e sui beni naturali
venerdì 27 ottobre 2017 - Ore 16:06
Print Friendly, PDF & Email

Prima di effettuare un’opera complessa come l’istallazione di un’antenna per l’attività di telefonia mobile nei centri abitati del Parco del Conero, ovvero in un territorio a particolare a vocazione ambientale”. E’ il commento dei referenti del circolo Legambiente Il Pungitopo e di Legambiente Marche sulla vicenda del’installazione dell’antenna di telefonia mobile a Marcelli di Numana (leggi l’articolo). “Riteniamo necessaria la realizzazione di un’attenta analisi dei possibili rischi presenti sul paesaggio e sui beni naturali – prosegue la nota dell’associazione ambientalista- attraverso un apposito piano di localizzazione comunale (PLC), che tenga conto dei vincoli urbanistici e dei fattori di pressione ambientale. Il piano avrebbe, inoltre, la funzione di indicare eventuali siti alternativi compatibili con le esigenze di servizio dell’impianto proposto o gli adattamenti necessari ai fini di minimizzarne l’eventuale impatto ambientale, senza sacrificare il legittimo pubblico interesse a disporre di un’efficiente distribuzione dei servizi di telecomunicazioni. A questo scopo, chiediamo all’Amministrazione comunale, in questa fase di adeguamento dei PRCG al piano del Parco, di effettuare una pianificazione di localizzazione che sia orientata alla tutela del territorio e a un’imprescindibile sostenibilità ambientale”,

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X