facebook rss

La Polizia sale in cattedra
contro la violenza sulle donne

FABRIANO - Il commissario Tommasi e l'associazione Artemisia hanno spiegato agli studenti delle classi V delle superiori di Fabriano cos'è la violenza di genere e come si previene. In vista della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre
giovedì 23 Novembre 2017 - Ore 16:03
Print Friendly, PDF & Email

 

Il commissario Tommasi e l’avv. Carnevali illustrano le funzioni della PS contro la violenza di genere e il funzionamento dello Sportello Antiviolenza

Ha risposto l’associazione Artemisia di Fabriano all’appello del dirigente della Polizia, il Commissario Sandro Tommasi, di proporre alcune lezioni agli studenti degli istituti superiori contro la violenza di genere. Il 25 novembre è infatti la giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e in previsione di questa celebrazione, durante tutto il mese di novebre, si sono svolte delle lezioni a cura della Polizia, nelle classi quinte delle scuole di tutta la privincia, su indicazione del Questore Capocasa. Il Comm. Tommasi ha informato ragazzi sul ruolo della Polizia di Stato per la prevenzione di episodi di violenza di genere, sulla formazione delle forze di Polizia per prevenire e affrontare situazione delicate, anche tramite l’ascolto di donne minacciate o impaurite. Cruciali gli interventi della dott.ssa Cesira Carnevali, avvocata referente dell’Ass. Artemisia, su come viene raccontata e intesa la violenza di genere: spesso attraverso stereotipi e generalizzazioni, che non hanno effetti nell’interpretazione della violenza di genere come un problema sociale, grave, da prevenire e combattere. L’avv. Carnevali ha illustrato orari, funzionamento, approcci dello Sportello Antiviolenza, fondato da un paio d’anni a Fabriano proprio dall’associazione Artemisia, con la funzione di ascolto delle donne in difficoltà. Da notare che molti studenti, interessati all’argomento, hanno ammesso di far del volontariato a riguardo. Il problema della violenza di genere, appare, quidni, tutt’altro che sottovalutato anche dai giovanissimi. (S.B.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X