facebook rss

Un viaggio per conoscere
tre eroine femminili

SASSOFERRATO - Il 17 dicembre il racconto dedicato alla scultrice Camille Claudel, legata allo scultore Auguste Rodin al Mam's. Il secondo appuntamento che affronta amori e contrasti nel mondo dell'arte
Print Friendly, PDF & Email

Intrecci d’arte, musica, amori e contrasti: questi gli appassionanti temi che verranno affrontati nei tre appuntamenti per i “Racconti d’arte” al MAM’s– Galleria d’arte contemporanea di Sassoferrato. Le particolari e controverse storie di tre donne che hanno visto nascere le principali avanguardie del ‘900 e che saranno pretesto per conoscerne i principali protagonisti. Dopo il successo del primo incontro tenuto lo scorso 26 novembre e dedicato al mecenatismo della Contessa Luisa Casati, si proseguirà il 17 dicembre con il racconto dedicato alla scultrice Camille Claudel e al legame imprescindibile dalla sua storia e formazione con August Rodin. Si prosegue il 7 gennaio con “La mia musica silenziosa” dedicato a Alma Mahler. La storia di una donna che è stata ora musa, ora amante, o semplice un amore platonico e il cui percorso è segnato dai nomi di artisti, compositori e scrittori che hanno fatto un’epoca: Gustave Klimt, Oscar Kokoschka, Arnold Schönberg, Alban Berg, Gustav Mahler, Walter Gropius e Franz Werfel. I racconti degli altri messi a confronto con i suoi diari (discussi anche questi ultimi), dove emerge una lontananza forzata dalla composizione musicale: da sempre il suo amore più grande e apparentemente vietato.Al termine del pomeriggio sarà offerto un piccolo aperitivo e, per chi vorrà, visita guidata al MAM’S.

INFO, COSTI E PRENOTAZIONI:
Tel: +39 0732 956257
e-mail: iat.sassoferrato@happennines.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X