facebook rss

Cerreto senza luminarie e senza eventi
Pd e Pcl: «Natale spento, il sisma
ha peggiorato l’abbandono»

CERRETO D'ESI - Sindaco sotto accusa per la mestizia della cittadina sotto le feste. Critiche arrivano da democrat e partito comunista dei lavoratori. "Il menefreghismo di questa giunta è incredibile", afferma il consigliere Marco Zamparini
Print Friendly, PDF & Email

Cerreto D’Esi di notte

Né manifestazioni, né luminarie natalizie. Il segretario del Pd di Cerreto d’Esi, Angelo Cola e il consigliere Pcl Marco Zamparini attaccano l’amministrazione guidata da Giovanni Porcarelli. «Quest’anno non è previsto alcun tipo di evento, neanche un Babbo Natale che distribuisce doni, mentre nei comuni limitrofi le Giunte si sono impegnate per festeggiare con eventi e iniziative il Natale, qui hanno deciso che i cerretesi dovranno rimanere chiusi in casa o trasferirsi». La critica del Pd arriva insieme a quella del consigliere Pcl Marco Zamparini che afferma: «Tutto tace per Natale, come gli altri anni». Ma il vero problema sarebbe il centro storico, deserto, abbandonato da dopo il sisma del 2016. «Il centro è in totale abbandono da anni ed il terremoto ha peggiorato il tutto. Avevo proposto un piano di recupero dato che ora c’erano anche le possibilità di rilanciarlo, attingendo ai fondi post-sisma, ma mi è stato bocciato in Consiglio Comunale. Il menefreghismo di questa giunta è incredibile», dice Zamparini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X