facebook rss

Jp Industries, rinviato l’incontro
sul piano industriale

FABRIANO - Rinviato a data da destinarsi l'incontro tra la proprietà di JP Industries, Confindustria e sindacati di categoria. Era previsto oggi dopo un ulteriore slittamento di metà novembre. I dipendenti delle sedi di Fabriano e Colle di Nocera Umbra hanno già visto la cassa integrazione prorogata fino al 31 gennaio 2018
Print Friendly, PDF & Email

 

Era fissato per oggi, 14 dicembre, il giorno dell’incontro della proprietà Jp Industries di Giovanni Porcarelli, con i rappresentanti sindacali dei metalmeccanici e confindustria, in merito alla certificazione del nuovo piano industriale messo a punto dall’azienda. Eppure l’incontro non si è fatto, è stato spostato al 2018  a data da decidersi. L’incontro era già slittato da metà novembre scorso. Dall’accettazione del piano industriale dipendeva lo sblocco dei crediti da parte delle banche per la JP, nata dall’acquisto dell’ex A.Merloni, che dopo una causa difficile riguardante il prezzo dell’acquisto da parte di  Porcarelli e gli esuberi ell’ex Merloni, cerca l’accesso al credito e promette di aver un piano industriale saldo e molte commesse. Il patron Giovanni Porcarelli, che non ha problemi sugli altri fronti riguardanti le aziende del suo gruppo, deve invece presentare un piano industriale convincente, che va verificato perché le 5 banche con cui ha rapporti concedano i crediti richiesti. I dipendenti delle sedi di Fabriano e Colle di Nocera Umbra godono della cassa integrazione fino al 31 gennaio 2018. “Non c’è un motivo particolare per cui l’incontro è saltato”, fanno sapere i sindacati. “E’ difficile trovare una data perfetta per proprietà aziendale e rappresentanti sindacali dell’Umbria e delle Marche, confindustria, rappresentanti delle regioni. Se ne riparla dopo l’8 gennaio”. (S.B.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X